CONDIVIDI

Il tecnico azzurro: rispettiamo l’Athletic Bilbao, ma siamo fiduciosi e convinti. Hamsik: vogliamo passare il turno

Benitez Hamsik

L’Athletic Bilbao è una avversario duro che rispettiamo molto,  ma siamo fiduciosi e convinti di poter passare il turno”.Rafa Benitez lancia il suo messaggio molto chiaramente alla vigilia dell’andata del play off con il Bilbao domani al San Paolo.

Mister che sfida si aspetta?

Molto affascinante e spettacolare. Sarà un match brillante tra due squadre che vogliono superarsi. Conosco l’Athletic Bilbao, è un gruppo che gioca insieme da anni e si conoscono a memoria. Sarà una partita intensa ed anche molto tattica”.

A proposito di tattica, quale atteggiamento si attende dal Bilbao?

Loro possono scegliere più di una maniera di stare in campo. Sicuramente sono bravi nel possesso palla, ma possono anche optare per una tattica più difensiva con ripartenze. Ciò che mi interessa è che noi possiamo dare il cento per cento. Già mi è capitato di giocare con il Liverpool il preliminare di Champions. So che tipo di esperienza si vive e bisogna avere un atteggiamento positivo, senza ansia e paura ma con grande consapevolezza e fiducia di dare il meglio”.

Siete più preoccupati voi per aver pescato l’Athletic Bilbao, oppure sono loro che devono temere di più il Napoli?

Credo che entrambi avremo lo stesso modo di pensare, ognuno è convinto di poter passare, ci saranno due sfide al San Paolo ed al San Mames ed alla fine vedremo cosa accadrà. C’è una differenza: probabilmente se chiedete a loro come vedono la partita vi diranno che non hanno nulla da perdere. Per noi è fondamentale vincere per una questione di immagine, economica, di Club e di prestigio”.

San Paolo contro San Mames, è anche una sfida tra stadi caldissimi:

“Il campo dell’Athletico Bilbao è mitico in Spagna, ma il San Paolo è strepitoso ed è sempre stato il giocatore numero 12 per noi. Abbiamo visto che in casa abbiamo battuto squadre di grande livello internazionale quali Borussia, Olimpique e Arsenal e per noi la spinta dei tifosi sarà fondamentale anche domani”.

Come sta Higuain?

Sta lavorando bene, ovviamente non è ancora al 100 per 100 ma un calciatore della sua qualità può dare un apporto importante anche non al massimo della condizione”.

Hamsik quanto può essere decisivo?

Marek sin dal primo giorno di ritiro sta mostrando grandissima voglia e convinzione. Sono molto soddisfatto del suo atteggiamento e sono convinto che sarà una stagione importante per lui”.

A che punto è la condizione di Michu? “In grande crescita. Viene da un infortunio lungo ma ha fatto benissimo tutto il precampionato e presto sarà nella migliore forma fisica”.

L’esito del play off Champions può condizionare le strategie di mercato?

No, non credo. La stagione ha tanti appuntamenti e noi dobbiamo giocarci lo scudetto, la Coppa Italia e una comunque una competizione europea qualunque essa sia. Il Napoli ha un progetto e vuole perseguirlo. Abbiamo tanti giocatori giovani, forti e di qualità. In ogni caso la nostra testa è solamente alla partita di domani. Siamo concentrati e non guardiamo oltre. Pensiamo a dare il massimo, perché se il Napoli si esprime al cento per cento può battere qualsiasi avversario”.

 

Anche Marek Hamsik sposa l’analisi del tecnico: “Sarà una grande partita, importantissima per noi. Siamo pronti e ce la metteremo tutta. Siamo pronti e carichi e l’atmosfera è quella giusta. L’Athletic Bilbao è un avversario solido, conosciamo il loro valore e lo rispettiamo. Però siamo consapevoli anche della nostra forza”.

Sarà fondamentale il risultato di domani al San Paolo per la qualificazione?

Saranno importanti entrambe le partite. La qualificazione passa dal San Paolo, ma anche dalla sfida di ritorno. Certamente domani la spinta dei nostri tifosi può darci una carica in più. Giochiamo nel nostro stadio e vogliamo dimostrare chi siamo”.

Vi aspettate un Athletic Bilbao a viso aperto o difensivo?

Non lo so, non credo faranno calcoli così come noi non ne faremo. In queste partite è decisivo non prendere gol in casa ma è altrettanto importante farne. Quindi sarò una sfida aperta andata e ritorno. Sicuramente se giochiamo al massimo del nostro livello possiamo fare strada in Champions

18/08/2014

fonte S.S.C.NAPOLI