CONDIVIDI

RAFA BENITEZ LODA LA VAL DI SOLE, “MI E’ PIACIUTA L’ORGANIZZAZIONE”

IL NAPOLI LASCIA DIMARO DOPO L’ULTIMO ALLENAMENTO MATTUTINO

DIMARO (VAL DI SOLE – TRENTINO), 29 LUGLIO 2014 – Si è concluso con un bilancio estremamente positivo il quarto ritiro precampionato del Napoli in Trentino. Nel pomeriggio la comitiva azzurra ha lasciato la Val di Sole e si è diretta in pullman verso l’aeroporto di Verona dove si è imbarcata su un volo per Napoli. In mattina la squadra ha svolto l’ultimo allenamento allo stadio a Carciato di Dimaro. Di prima mattina (alle 8.30 in orario più sciistico che calcistico) Rafa Benitez ha tracciato con un giornalisti un primo bilancio dei tredici giorni di preparazione che hanno di fatto aperto la nuova stagione nuovamente costellata da numerosi impegni sia sul fronte internazionale (a fine mese di preliminari di Champions) sia nazionale con il campionato (obiettivo lo Scudetto), La Coppa Italia (vinta per la quinta volta lo scorso maggio) e la SuperCoppa.

Foto

DeIl tecnico spagnolo ha lodato il clima positivo trovato in val di Sole e anche la perfetta organizzazione di Dimaro. “Il ritiro è stato positivo, ho avuto le risposte che volevo – ha chiarito sereno e sorridente -. Mi è piaciuta l’organizzazione, e ringrazio i tifosi che ci sono stati sempre vicini. Dal punto di vista tecnico abbiamo fatto il lavoro che abbiamo in testa sotto il profilo tattico. Ho visto giocatori che si sono allenati bene, i nuovi arrivati si sono integrati, e per me è tutto positivo”.
Il tecnico ha quindi affrontato temi prettamente calcistici e di rapporti in seno alla squadra.”Devo dire che è veramente incredibile ciò che ho letto e sentito su Behrami e Callejon. In un allenamento ho chiesto a Behrami, Dzemaili e Duvan se erano stanchi e preferivano rientrare oppure proseguire. Valon mi ha detto che preferiva rientrare ed io gli ho dato l’ok. Questo significa che aveva il mio permesso e ne abbiamo parlato. Riguardo Callejon era semplicemente provato dopo il lavoro e non riusciva ad avere la solita intensità. Callejon è un giocatore che ho portato io qua, è un bravo ragazzo, è un calciatore di massimo livello che non è in vendita. Parlo con lui continuamente ed il nostro rapporto è bellissimo”.
Circa il tema mercato si è mostrato fiducioso. “Io sono sereno – ha detto – sappiamo come muoverci. Intanto dico che la rosa è forte e può essere ancora più forte con il rientro di Zuniga, Mesto e con Maggio e Hamsik al massimo. Poi abbiamo Koulibaly e Michu che sono ottimi elementi. Chiaramente se poi possiamo ulteriormente rinforzarci lo faremo. La squadra sarà al giusto livello per il play off. Ci sono anche altri giocatori che devono rientrare dopo i Mondiali, ma sono fiducioso”. Note positive sui nuovi innesti  Michu e Koulibaly. “Michu ha giocato sia da trequartista che da punta ed ha sempre segnato sia in Spagna che in Inghilterra. Si vede in campo che ha qualità ed è intelligente. Sta recuperando la migliore forma e presto arriverà al top. Koulibaly sapevo che poteva inserirsi gradualmente, ma devo dire che mi ha sorpreso perché sta facendo progressi enormi. Deve imparare bene anche l’italiano e deve parlare di più, questo vale per tutti gli stranieri”

Obiettivo della squadra è trovare un giusto equilibrio e continuità di gioco. “Le mie squadre hanno sempre avuto equilibrio. Anche al Liverpool segnammo più di cento reti, ma ne subivamo poche. Il calcio moderno deve essere propositivo, non credo sia produttivo giocare con dieci uomini dietro la palla. I campionati si vincono segnando tanto e prendendo pochi gol. Questo è il nostro obiettivo, ma sempre avendo un gioco prevalentemente di possesso ed attacco”.

Per la Val di Sole si è trattato di un nuovo successo sotto il profilo organizzativo e turistico. In vista dei Mondiali 2016 di Mountain bike, la valle ha nuovamente mostrato la grande capacità di operare su obiettivi di alto livello – come è stato più volte riconosciuto dallo staff dirigenziale del Napoli – e di garantire un alto livello di ospitalità. In attesa di bilanci definitivi è certamente possibile tracciare un profilo di grande soddisfazione da parte dei circa 40.000 turisti che hanno affollato la valle in questi giorni ed anche da parte degli oltre cento rappresentanti dei media nazionali e internazionali che quotidianamente hanno seguito gli allenamenti della squadra. Compresi gli appuntamenti extracalcistici che hanno animato le serate a Dimaro e Folgarida. Particolarmente apprezzato il lavoro “sul campo” dello staff coordinato dal vicesindaco Fabio Albasini e la grande efficienza delle strutture messe a disposizione dal Comune di Dimaro, dall’Apt val di Sole e da Trentino Marketing, il cui lavoro sinergico ha permesso di offrire agli ospiti un’immagine di grande efficienza. A partire dalla sala stampa e tribuna stampa frequentate dalle prima ore della mattina a notte fonda. Un lavoro che ha proiettato questo angolo di Trentino, con le proprie caratteristiche, a livello italiano e internazionale. Ora si punta a proseguire il matrimonio Val di Sole | Trentino – Napoli anche per i prossimi anni.

Ufficio Stampa Nicer Srl – foto Cuomo