CONDIVIDI

Dimaro2707

Undicesimo giorno di allenamento a Dimaro per il Napoli. Un giorno speciale per gli azzurri che festeggiano il compleanno del capitano Marek Hamsik (27) e del macedone Goran Pandev (31).

Grandi applausi e cori per i due azzurri all’ingresso in campo, come sempre puntuale. Alle ore 10 inizia la seduta di allenamento.
Riscaldamento, esercizi, e poi subito il via alla partitella a metà campo per preparare l’amichevole contro il Kalloni.

In campo 11 contro 11, casacche arancioni contro maglia grigia.Si gioca senza i portieri,che lavorano a parte. Benitez prova la squadra da mandare in campo contro i greci. Grande concentrazione e giocatori carichi al massimo per guadagnare una maglia da titolare per l’amichevole di domani.

Tra i giocatori in maglia arancione, Benitez prova, Britos, Albiol, Maggio, Koulibaly , Jorginho, Hamsik, Inler, Callejon, Michu, Insigne. Successivamente si aggiunge anche Rafael per una partita a tutto campo.

image

Questa, dunque, potrebbe essere la formazione che domani manderà in campo Benitez contro i greci, con Rafael tra i pali, Kouliabaly e Britos coppia centrale, sugli esterni Maggio a destra e Britos a sinistra, in mediana Inler e Jorginho poi la linea di attacco formata da Callejon a destra, Hamsik centrale e insigne a sinistra, e Michu terminale offensivo.

Nel secondo tempo Benitez opera tre cambi: schiera a sinistra Ghoulam al posto di Britos a sinistra, prova Vargas a destra al posto di Callejon e manda Il gigante Zapata a fare la punta.

Nella terza frazione di gioco, tra i “titolari” Benitez al fianco di Inler prova anche Gargano al posto di Jorginho. L’uruguaiano,ieri autore di quattro gol in allenamento, é in fase di valutazione, e potrebbe rientrare nei piani del tecnico spagnolo.

 Hamsik festeggia il suo compleanno con un gol, tra l’entusiasmo generale della tribuna di tifosi azzurri.

Prende forma il Napoli, a pochi giorni dal termine del ritiro in Val di Sole, in attesa del ritorno degli altri nazionali.

Domani il tecnico, contro i greci, proverà a fare un primo bilancio di questa fase di ritiro in val di Sole.

Roberto Sica