CONDIVIDI

Il tecnico azzurro: non si può perdere la vita andando allo stadio. Dramma terribile e ingiustificabile

Rafael-Benitez-9

“Ho dato tutta la mia vita al calcio perchè il calcio è la mia vita. Prima come giocatore e dopo come allenatore mi sono goduto la mia professione. Però situazioni come questa mi fanno rivalutare molte cose. Dove sta andando il calcio e ciò che lo circonda? A quale limite lo stiamo portando? La morte di Ciro Esposito è qualcosa di drammatico, ingiustificabile, terribile. Un giovane non può perdere la vita mentre s’incammina allo stadio per vedere la sua squadra. Non ha senso. Questo non dovrà succedere mai più, mai. Bisogna trovare i mezzi per sradicare assolutamente fatti come questi dal panorama del calcio e dal mondo dello sport.

Voglio inviare da qui tutto il mio rispetto, tutta la mia solidarietà e tutto il mio affetto alla famiglia, agli amici e conoscenti di Ciro Esposito. Un forte abbraccio, riposa in pace”.

 

Rafa Benitez

 

Fonte S.S.C.NAPOLI