CONDIVIDI

Mariano Keller – Puteolana Internapoli 1-2

M. KELLER: Napoli, Tommasini, Marseglia, Tarascio, Micallo, Bosco, Dragone, Cicatiello, Sorrentino (12’ La Torre), Fragiello, Santaniello. A disp: Veneruso, Gala, Noviello, Ferrara, Della Corte, Amico, Carginale, Mazzeo. All: Muro.

PUTEOLANA: Despucches, Fioretti, Carezza, Loiacono, Signore, Russo, Visciano, Scognamiglio, Pastore, Siciliano, D’Auria. A disp: Mormile, Esperimento, Santaniello B., Imbriaco, Cigliano, Napolitano, Manco, Foggia, Pignalosa. All: Potenza.

ARBITRO: Mastrogiuseppe di Sulmona – ASSISTENTI: Burgi di Matera, Campanella di Venosa

MARCATORI: 36’ Fragiello (K), 43’ Siciliano (P)

NOTE: Ammoniti La Torre, Mazzeo e Tommasini (K), Scognamiglio, Siciliano, Russo e Pastore (P). Espulso Russo a fine partita. Recuperi: pt 1’, st 5’. Angoli 4-2. Fuorigioco 3-0. Spettatori 100 circa con rappresentanza ospite.

Continua la maledizione per la Mariano Keller che, nonostante il vantaggio iniziale, non riesce a raccogliere punti neppure con la Puteolana.

Eppure il primo tempo è tutto di marca biancoblu, con i napoletani che si rendono pericolosi a più riprese dalle parti di Despucches, mentre i flegrei aspettano per giocare di rimessa. Già al 1’ capitan Fragiello da buona posizione stoppa di petto, si gira ed impegna il portiere granata in due tempi. Al 10’ è Sorrentino a tentare la conclusione dal limite, sfiorando l’incrocio. Lo stesso giocatore sarà poi costretto ad uscire per un pestone rimediato poco prima. Al 13’ sul cross di Santaniello, Despucches anticipa l’intervento di testa di Fragiello. Al 19’ Dragone mette in mezzo per Fragiello che in mezza girata chiama al volo il numero uno granata, Santaniello sulla ribattuta manda alto. Al 21’ Micallo serve dentro Dragone, cross al centro e Fragiello in rovesciata manda a fil di palo. Gli sforzi della Keller vengono premiati al 36’, quando Fragiello ruba palla sulla trequarti s’invola verso la porta e deposita in rete, superando con un pallonetto il portiere in uscita. Il capitano biancoblu potrebbe subito raddoppiare, ma il suo diagonale defilato finisce sull’esterno della rete. Al 40’ la Puteolana si produce in avanti per la prima volta, con una punizione di Siciliano che Napoli blocca senza problemi. Il n. 10 flegreo si rifà poco dopo, quando dalla distanza pesca il jolly mandando la sfera nel sette. Il primo tempo si chiude, così, sull’1-1.

La ripresa si apre con una punizione calciata ancora da Siciliano, la difesa di casa allontana. È, quindi, la Keller a spingersi sempre in attacco: alla ricerca del nuovo vantaggio ci provano Santaniello in rovesciata e Fragiello su punizione, la mira di entrambi è sbagliata di poco. Occasione al 21’ per i diavoli rossi, ma D’Auria da buona posizione spara alto. Mister Muro inserisce forze nuove in attacco ed il nuovo entrato Mazzeo, con un delizioso tiro a girare, sfiora l’incrocio dei pali. Incredibilmente è la Puteolana a portarsi in vantaggio: dopo un batti e ribatti in area, la palla finisce a Pastore che tutto solo trafigge Napoli con un rigore corto. Al 31’ Mazzeo, agganciato nell’area piccola fronte alla porta, reclama inutilmente per un rigore; mentre al 36’ Santaniello spara sul portiere. I flegrei provano a ritardare il gioco e la gara si innervosisce, complice anche un arbitro che sembra perdere di mano, nei minuti finali, la direzione di gara. Al 45’ Mazzeo calcia una punizione da posizione centrale che fa gridare al gol, ma un eccezionale Despucches vola a salvare ancora una volta la sua porta. Per battere il conseguente angolo si perdono minuti preziosi per i crampi del portiere ospite e qualche intemperanza di troppo in area. Screzi che, al fischio finale, sfociano in un nervosismo generale, in cui a farne le spese è il giocatore Russo, espulso a partita ormai conclusa.

Ciro Muro Mariano Keller

Al termine della gara con la Puteolana, è un Muro ancora incredulo quello che si presenta ai microfoni dei giornalisti: “Abbiamo iniziato bene, come bene abbiamo preparato la gara in settimana, sapendo che la Puteolana è una buona squadra, che fa più fatica a giocar sul proprio campo, proprio perché ha tanti buoni elementi bravi tecnicamente. Nel primo tempo, però, noi dovevamo fare qualche gol in più: abbiamo  creato tanto, ma realizzato solo la rete di Fragiello. Loro con l’unico tiro del primo tempo, ci hanno fatto gol da 30 metri. Ormai sembra essere una costante che appena ci tirano in porta, ci fanno gol! Anche nel secondo tempo siamo scesi in campo col piglio giusto, perché volevamo raddrizzare la partita. Ci siamo anche sbilanciati un po’, concedendo qualche ripartenza di troppo ma abbiamo retto bene. Purtroppo su un nostro errore è nato la loro seconda rete. Poi se Santaniello sbaglia incredibilmente davanti al portiere e quest’ultimo ti fa una grandissima parata sulla punizione di Mazzeo, capisci che anche la sorte ti ha voltato le spalle. Noi, comunque, continueremo ad allenarci e dare il massimo, pure se in questo momento è dura e bisogna pensare anche ai playout. L’impegno non è mai mancato”.

 

Ufficio Stampa A.S.D. MARIANO KELLER

Antonella Scippa