CONDIVIDI

nerostellatifrattese

Allo Ianniello non si passa. Confermato il fattore campo per la Frattese di Stefano Liquidato che batte l’Aversa Normanna grazie ad una giocata d’alta scuola del suo fantasista Marotta, che con questo gol raggiunge quota 4 centri personali. Una gara nervosa, quella contro i cugini normanni, ben messi in campo dal tecnico Chianese, che si sono schierati in modo speculare ai nerostellati, provando a limitare le fonti del gioco per gli avanti frattesi.

I padroni di casa, orfani di capitan Costanzo e del difensore Della Monica, entrambi squalificati, non hanno disputato la miglior gara della stagione ma sono riusciti comunque ad ottenere tre punti fondamentali per continuare a sognare e stazionare nei piani alti della classifica a braccetto con la capolista Cavese e il Siracusa, entrambe vittoriose in questa quindicesima giornata.

La gara, come detto, non è delle più spettacolari, e nel primo tempo fioccano i cartellini. Sintomo, questo, dell’importanza di un derby equilibrato e bloccato dal lato delle occasioni da gol. Merito anche degli ospiti, bravi ad arginare per tutta la prima frazione gli uomini più pericolosi dei nerostellati. Maggio è l’uomo più pericoloso degli ospiti, ma nel primo tempo è ben contenuto dai centrali difensivi della Frattese Nocerino e Varchetta, che a fine gara risulteranno tra i migliori in campo.

La ripresa si apre con un doppio brivido per la porta di Rinaldi, ancora con Maggio che ci prova due volte col destro e il portiere classe ’96 che risponde presente. I cambi provano a scuotere i padroni di casa, che però stentano a rendersi veramente pericolosi. Almeno fino al 29’, quando Marotta decide di fare tutto da solo partendo dalla destra. Il numero 10 semina un paio di avversari e trafigge Lombardo con un bel tocco sotto di destro, non una banalità per un mancino naturale come lui.

 

Passano soli 2’ ed è ancora Marotta ad infiammare uno Ianniello scatenato con una giocata d’alta scuola sempre sulla fascia destra e servendo un pallone sul secondo palo che l’accorrente Vacca schiaccia di testa tra le mani del portiere normanno Lombardo.

 

Nel finale occasione d’oro per Porcaro che però di testa non inquadra la porta. Pericolo scampato per i nerostellati che possono festeggiare l’ennesima vittoria davanti al proprio pubblico.

Domenica prossima altro derby contro la Sarnese, per una gara che si preannuncia altamente spettacolare.

 

Frattese: Rinaldi, Capaldo, Acampora, Vacca, Nocerino, Varchetta, Ammaturo (1’ st Orientale), Vaccaro (1’ st Liccardo), Longo, Marotta, Celiento (34’ st Tommasini). A disp.: Esposito, Manfrellotti, Massaro, Angelillo, Calamaio, Sgambati. All.: Liquidato.

Aversa Normanna: Lombardo, Ciocia, Calvanese, Finizio (3’ st Venditti), Guastamacchia, Porcaro, Felleca (10’ st Russo), Marzano (34’ st Diallo), Maggio, Franco, D’Ursi. A disp.: Granatà, Bosco, Amitrano, Scuotto, Pucino, Guillari. All.: Chianese.

Arbitro: Natillo di Molfetta.

Marcatore: 29’ st Marotta.

Note: Ammoniti Finizio, Vaccaro, Maggio, Celiento, Franco, Nocerino. Recupero 1’,7’. Spettatori 850 circa.

Vincenzo Piscopo Ufficio Stampa Frattese Calcio