CONDIVIDI

nerostellatifrattese

La Frattese trova il suo primo pareggio stagionale nella difficile trasferta siciliana di Noto. I padroni di casa, che nell’ultimo turno interno avevano impattato 2 a 2 con il Siracusa, riescono a fermare anche i nerostellati di mister Liquidato, oggi seguiti in panchina dal Presidente Nuzzo.

Nella prima frazione, caratterizzata dai ritmi bassi e da tanti contrasti in mezzo al campo, Celiento è tra i più ispirati e già al 6’, con un bel cross che la difesa siciliana allontana con non pochi affanni, crea i primi pericoli. L’attaccante esterno ci riprova anche dopo uno scambio con Capaldo ma la conclusione è preda di Ferla. L’estremo difensore locale si supera poi al 39’ con un bell’intervento, ancora su Celiento, bravo a concludere in porta dai 20 metri.

In questi primi 45’ il Noto si affida soprattutto a qualche iniziativa di Ficarrotta, il più vivace dei suoi che impegna la difesa campana con qualche cross insidioso e una conclusione proprio sull’intervallo che Rinaldi neutralizza facilmente.

Nella ripresa Liquidato chiama fuori il ’97 Ammaturo, già ammonito, e Marotta, per Vacca e Angelillo. E proprio dal giovane esterno ex Monopoli nascono i maggiori pericoli per la porta di Ferla.

I siciliani però partono forte e sbloccano il risultato al 9’ grazie a Lupo, bravo a concludere dai 20 metri e a beffare Rinaldi, dopo che lo stesso estremo difensore aveva salvato sul tap in a botta sicura di Sciliberto da distanza ravvicinata.

La reazione degli ospiti è immediata. Vaccaro chiama Ferla agli straordinari su calcio piazzato. Al quarto d’ora è poi Angelillo ad innescare Longo ma senza risultati. Al 18’ è ancora Angelillo a servire stavolta Celiento che si fa anticipare a tu per tu col portiere.

Nel finale il forcing della Frattese viene premiato. Alla mezz’ora è Capaldo a servire Longo, che non riesce a schiacciare a dovere il colpo di testa. Ma al 38’ è lo stesso Longo a pareggiare i conti, ancora su assist di Capaldo, bravo a piazzarsi sul secondo palo e a servire il pallone giusto al bomber nerostellato, che non perdona e fissa l’uno a uno finale grazie al sesto centro della stagione.

Il punto conquistato in Sicilia, visto lo stop della Cavese, avvicina i nerostellati alla vetta, distante ora una sola lunghezza. In settimana si torna in campo per il turno infrasettimanale, tranne che per la stessa Cavese, che dovrà osservare il turno di riposo. E chissà che Frattese – Gelbison, in programma mercoledì allo Ianniello, non possa consegnare al campionato una nuova capolista.

Noto: Ferla, Peluso, Cerra, Lupo, Pizzoleo, Bertolo, Napoli (39’ st Gallipoli), Assenzio, Sciliberto (28’ st Musumeci), Ficarrotta (42’ st Arena), Caruso. A disp.: Vizzi, Cannone, Butera, Florio, Manfrè, Saluto. All.: Cacciola.

Frattese: Rinaldi, Capaldo, Della Monica, Costanzo (31’ st Manfrellotti), Nocerino, Varchetta, Ammaturo (1’ st Vacca), Vaccaro, Longo, Marotta (1’ st Angelillo), Celiento. A disp.: Esposito, Tommasini, Orientale, Acampora, Liccardo, Sgambati. All.: Tanzillo (Liquidato squal.).

Arbitro: Mastrogiuseppe di Sulmona.

Marcatori: 9’ st Lupo, 38’ st Longo.

Note: Ammoniti Ammaturo, Varchetta, Nocerino, Cerra, Pizzoleo, Caruso, Vaccaro, Capaldo. Spettatori 600 circa.

 

Autore e Fonte: Vincenzo Piscopo Ufficio Stampa Frattese Calcio