CONDIVIDI

Logo Sarnese

SARNO. La Sarnese chiude con un pareggio la stagione 2014/2015 allo Squitieri. La formazione di mister Esposito ottiene un pareggio contro i lucani del Francavilla, col solito Maggio (al 16° centro stagionale) che recupera l’iniziale svantaggio firmato da Sperandeo. La notizia da mettere in evidenza è l’esordio positivo del classe ’97 Salvatore Miccichè in Serie D. Il calciatore della Juniores ha giocato con grande personalità al centro della difesa insieme a Catalano. Sulle fasce hanno invece agito Cozzolino e Guarro; a centrocampo Di Capua e Fontanarosa alle spalle del trio Tufano-Ianniello-Iovene a supporto dell’unica punta Maggio. Il primo squillo del match arriva all’8′: Ianniello ci prova col piattone, palla deviata in calcio d’angolo dal portiere. Al 10′ bella combinazione tra Guarro, Iovene e Ianniello sulla parte sinistra dell’area: è Ianniello a concludere la triangolazione, ma la palla è troppo larga sulla destra e termina a lato. Al 20′ passano gli ospiti: tiro di Lancellotti dal limite, Nobile non trattiene, Sperandeo è lesto e si avventa sul pallone depositando in rete. Al 24′ cross dalla destra di Tufano, tiro al volo di Maggio, Scalese salva. Al 27′ Di Capua la mette al centro per Maggio, colpo di testa bloccato dal portiere. Al 39′ l’autore del gol Sperandeo, infortunato, non ce la fa. Al suo posto entra Mansour. Al 40′ Tufano va di nuovo al cross per la testa di Maggio, non va. Al 44′ Guarro è vicinissimo al tiro da ottima posizione, Ranieri mette in corner. Al 45′ combinazione su angolo tra Di Capua e Iovene, cross al centro per Guarro, colpo di testa bloccato dal portiere.Nella ripresa ci prova subito la Sarnese con Tufano: terzo minuti, missile terra-aria da fuori e gran risposta di Scalese. Al 7′ contropiede del Francavilla, tiro di Lancellotti, lo stoico Nobile (con sette punti di sutura sul sopracciglio) c’è. Al 13′ arriva il pareggio: Catalano serve Maggio al limite dell’area, tiro del bomber che termina in rete per l’urlo dei soli 41 paganti di fede granata dello “Squitieri”. La partita, complice il gran caldo, racconterà poco e nulla fino al termine. Le due squadre si accontentano del pareggio, col Francavilla che spera ancora nella salvezza diretta col punto conquistato sul sintetico di Sarno. I granata di Esposito concluderanno la stagione allo stadio “Ventura” di Bisceglie: il tecnico di Nola avrà l’opportunità di provare a conquistare quella che sarebbe la prima vittoria in terra pugliese.

TABELLINO

SARNESE (4-2-3-1): Nobile, Cozzolino, Guarro, Miccichè, Catalano, Fontanarosa (32’st Ottobre), Iovene (20’st Savarese), Di Capua, Maggio, Tufano, Ianniello (36’st Nasto). A disposizione: Baietti, Liccardi, Grenni, Imparato, Di Palma, Simonetti. Allenatore: Esposito

FRANCAVILLA (4-2-3-1): Scalese, Ranieri, Nicolao, Roselli, Marziale, Marra, Di Fiore, Gasparini, Sperandeo (39’pt Mansour), Lancellotti (41’st Russillo), Fanelli. A disposizione: Propato, Rizzo, Volpe, Donnadio, De Marco, Ferraiuolo. Allenatore: Lazic

ARBITRO: Santoro di Messina

RETI: 20’pt Sperandeo (F), 13’st Maggio (S)

NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Fontanarosa, Cozzolino, Ianniello (S). Angoli Sarnese 6 – 1 Francavilla. Recuperi: 2’pt, 4’st.

 

INTERVISTE

Nella consueta conferenza stampa post-gara, il tecnico Gianluca Esposito ha parlato così di fronte ai taccuini: “In tutta sincerità, al termine del primo tempo, mi sono complimentato con i miei ragazzi. Malgrado lo svantaggio, ho visto in campo tutto quello che abbiamo provato in settimana. Siamo stati in grado di offrire anche belle manovre che, però, non abbiamo concretizzato a dovere. Nella ripresa abbiamo trovato il vantaggio e nell’ultima parte di gara il gran caldo ci ha penalizzato in maniera importante. Ora pensiamo a chiudere bene il torneo nell’ultima di campionato a Bisceglie, cercando di valorizzare qualche altro giovane, perché è questa la strada che la società e lo staff tecnico ha deciso di percorrere”.

Ha preso la parola anche il presidente Francesco Origo: “Siamo giunti all’ultima gara casalinga ed è la giusta occasione per fare bilanci. Prima di tutto mi sento di dire che noi siamo una sorta di società al contrario, perché investiamo sui giovani cercando di valorizzarli nel migliore dei modi. E’ stata la nostra impostazione sin da quando abbiamo rilevato la società e lo sarà anche nel futuro. A tal proposito, ribadisco che Gianluca Esposito sarà l’allenatore della prima squadra anche nel prossimo campionato. Quello che vorremo per la prossima stagione è che la prima squadra sia il corollario dell’intero settore giovanile, sul quale investiremo tutto il nostro tempo e le nostre risorse. Un’ultima nota la rivolgo ai nostri tifosi, ai pochi e affezionati che ci hanno seguito anche in trasferta e a quelli che si sono innamorati per un attimo per poi seguirci a sprazzi durante la stagione. Una media di ottanta spettatori paganti a partita non ci soddisfa ma ci esorta ad andare avanti per cercare di cambiare questa tendenza. Colgo l’occasione, infine, per annunciare che Pasquale Ottobre sarà il nostro prossimo direttore sportivo pur mantenendo il proprio impegno nel settore giovanile”.

C’è tempo anche per le dichiarazioni del giovanissimo Salvatore Miccichè, vera e propria rivelazione in campo: “Sono molto contento per l’esordio in campionato rispetto al quale, senza falsa modestia, non ho sentito la tensione. Io gioco sempre in questo modo, anche nel campionato Juniores con i miei pari età. Cerco sempre di mantenere la calma nei momenti difficili e ho cercato di avere la giusta tranquillità anche in questa gara. Colgo l’occasione per ringraziare il mister per l’opportunità che mi ha concesso e i miei compagni di squadra che mi hanno dato una mano per tutta la partita. Spero di avere altre possibilità in futuro per giocare e mettermi in mostra”.

 

Francesco Lanzetta

addettostampa@polisportivasarnese.it

 

ASD Polisportiva Sarnese Calcio