CONDIVIDI

SARNESE 2 PUTEOLANA 2

 

SARNO. Inizia con un pareggio che vale la permanenza matematica in serie D l’avventura di mister Esposito sulla panchina della Sarnese. I granata hanno disputato una buona partita, specie nel secondo tempo, domando una vivace Puteolana alla disperata ricerca di punti per risollevare l’ultimo posto in classifica.

Mister Esposito manda i suoi in campo con un 4-2-3-1, disponendo in difesa Liccardi e Viscovo sulle fasce e Catalano-Guarro centrali. Sulla mediana Di Capua (neo-capitano) e Fontanarosa, mentre Tufano, Ianniello e Savarese vanno a supporto dell’unica punta Maggio.

Logo Sarnese

La cronaca ci racconta un primo tempo senza particolari emozioni. Al 4′ troviamo la prima conclusione verso la porta di Iaccarino: Ianniello prova il tiro, palla a lato. Dopo due minuti la Puteolana risponde col frizzante Sorrentino: tiro pericoloso dal limite, Nobile ci mette una pezza e salva. Al 34′ Babù se ne va sul fondo, serve al centro Manna, tiro e Nobile devia sul palo la sfera. Al 41′ bicicletta di Maggio al centro, palla di poco alta sopra la traversa.

 

Nella ripresa le emozioni crescono: al 4′ bel dialogo tra Savarese e Maggio, colpo di testa del bomber di poco alto. All’8′ la Sarnese passa in vantaggio: calcio d’angolo di Ianniello dalla destra, colpo di testa al centro di Catalano che finisce in rete. Al 15′ cross velenoso di Tufano, palla che colpisce la traversa e si spegne fuori. Dopo sessanta secondi Tufano serve al centro Maggio, girata in area, miracolo del portiere ospite. Al 33′ il classe ’98 Matino pareggia i conti di testa su calcio d’angolo dalla destra. Al 38′ il neo-entrato Iovene approfitta di un errato disimpegno della difesa avversaria, tiro deviato dal portiere in angolo. Al 40′ Mazzeo appoggia sulla destra per Latorre, diagonale che termina in rete alle spalle di Nobile per il vantaggio ospite. Ma la gioia dura poco: i granata trovano il gol del pareggio al 47′ con un gran colpo di testa di Guarro (11° stagionale) a scavalcare il portiere, su angolo sempre di Ciro Ianniello.

 

Dopo un minuto il signor Longo di Paola manda tutti negli spogliatoi, tra la grossa amarezza degli ospiti e la gioia della squadra di mister Esposito, che può finalmente festeggiare la permanenza matematica in Serie D a tre giornate dal termine del campionato. Prossimo match esterno per i granata sul campo della Gelbison Cilento.

 

TABELLINO

 

SARNESE (4-2-3-1): Nobile, Viscovo, Guarro, Catalano, Liccardi,

Fontanarosa, Savarese (19’st Iovene), Di Capua (42’st Di Palma), Maggio

(26’st Simonetti), Tufano, Ianniello. A disposizione: Baietti, Miccichè,

Riccio, Nasto, Balzano, Ottobre. Allenatore: Esposito.

 

PUTEOLANA (4-4-2): Iaccarino, Matino (37’st Valle), Corrado, Biondi (18’st

Latorre), Carezza, Signore, Manna (14’st Dumontet), Ammendola, Mazzeo,

Sorrentino, Babù. A disposizione: Ifregerio, Casaburi, Paradisone,

Varriale, Fernandes, Fiorillo. Allenatore: Carranante.

 

ARBITRO: Longo di Paola

RETI: 8’st Catalano (S) 33’st Matino (P), 40’st Latorre (P), 47’st Guarro (S)

NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti: Di Capua (S), Matino, Sorrentino (P).

Angoli Sarnese 6 – 6 Puteolana. Recuperi: 0’pt, 4’st.

 

Francesco Lanzetta

addettostampa@polisportivasarnese.it

ASD Polisportiva Sarnese Calcio