CONDIVIDI

Logo Sarnese

MANFREDONIA 1 – SARNESE 1

MANFREDONIA. La Sarnese torna dal “Miramare” con un punto importante, il primo in terra pugliese in questa stagione. Una gara condotta senza problemi dalla squadra granata fino al 36’ del secondo tempo, quando l’arbitro ha espulso il giovane portiere Nobile per un presunto fallo su De Vita, che ha portato al pareggio i biancoazzurri sul conseguente penalty. Da segnalare la presenza in panchina per la Sarnese del difensore classe ’98 Prisco, proveniente dalla formazione Allievi.

Primo tempo con qualche sbadiglio di troppo nell’impianto sipontino. Il primo sussulto del match lo regala un tiro di Molenda al 2’, Nobile respinge. Sul nuovo tentativo la palla finisce sull’esterno della rete. Per una nuova emozione bisogna attendere il 37′, quando La Porta prova un tiro da fuori, Nobile blocca in due tempi. Al 38′ Ianniello dal limite serve Imparato nel corridoio, tiro debole del giovane sarnese facile preda del portiere. Al 41′ Imparato appoggia per Maggio, diagonale bloccato da De Gennaro. Al 43′ assist dalla destra di Coccia, colpo di testa di Bozzi, grande risposta di Nobile, palla in angolo.

Nella ripresa al 10′ Gentile calcia su punizione dalla trequarti, Nobile blocca. Dopo un minuto i granata passano in vantaggio con un gran gol di bomber Domenico Maggio, il tredicesimo stagionale: diagonale a incrociare da posizione defilata che termina sotto la traversa. Al 29′ tiro di Gentile da fuori, Nobile blocca a terra. Al 33′ Bozzi prova il diagonale da dentro l’area, Nobile blocca. Al 36′ la svolta: fallo di Nobile in area di rigore su De Vita, l’arbitro espelle il portiere granata, Sarnese in dieci. Mister Vitter sostituisce Di Palma (appena entrato) con Ruocco, spiazzato poi da La Porta dal dischetto.

Dopo quattro minuti di recupero termina la disputa al “Miramare”. Un punto a testa e qualche rimpianto per i granata, che hanno visto molto da vicino la prima vittoria stagionale in Puglia. Giovedì intanto arriverà il Taranto allo “Squitieri”, per la gara infrasettimanale prima della sosta pasquale.

TABELLINO

MANFREDONIA (4-3-3): De Gennaro, Palumbo, Colombaretti, Gentile, Vergori, Coccia, Romito, Gentile, Bozzi, La Porta, Molenda (22’pt De Vita). A disposizione: Barcellona, Coluccio, Forte, Totaro, Stajano, Basta, Morsillo, Scippo. Allenatore: Vadacca

SARNESE (3-5-2): Nobile, Cozzolino (8’st Di Palma) (38’st Ruocco), Guarro, Esposito, Catalano, Fontanarosa, Savarese, Di Capua, Maggio (42’st Tufano), Imparato, Ianniello. A disposizione: Prisco, Liccardi, Grenni, Nasto, Iovene, Simonetti. Allenatore: Vitter

ARBITRO: Zizza di Finale Emilia

RETI: 11’st Maggio, 38’st La Porta su rig. (M)

NOTE: Spettatori 800 circa. Ammoniti Maggio (S), Gentile (M). Al 36’st espulso Nobile (S) per fallo da ultimo uomo. Angoli Manfredonia 4 -3 Sarnese. Recuperi 1°T: 1′ – 2°T: 4′.

INTERVISTA

MANFREDONIA. Mister Vitter commenta così la gara in sala stampa: “E’ stata una buona partita quella vista oggi al Miramare, contro una squadra in ottima salute. Primo tempo a mio avviso equilibrato. Nella ripresa, dopo l’eurogol di Maggio, ci siamo abbassati troppo e alla fine il Manfredonia ha trovato, con un rigore dubbio, la via del pareggio. In ogni caso era importante muovere la nostra classifica e l’abbiamo fatto con una buona prestazione”.

 

Francesco Lanzetta

addettostampa@polisportivasarnese.it

 

ASD Polisportiva Sarnese Calcio