CONDIVIDI

Logo Sarnese

ANDRIA. La Sarnese è costretta a lasciare i punti ma non l’onore sul prato del “Degli Ulivi” di Andria. I granata vengono sconfitti di misura dalla capolista Fidelis con le reti di Lattanzio e Bove. Nel mezzo c’è stato il pareggio di bomber Maggio, che ha regalato ai suoi tifosi la decima rete stagionale. Mister Vitter deve fare i conti con le assenze importanti di Savarese (squalifica) e Di Capua (infortunio), ma può contare su Guarro, tornato però solo giovedì ad allenarsi dopo una brutta influenza. Prima del match i tifosi andriesi hanno voluto omaggiare l’ex Pasquale Ottobre con un mazzo di fiori e una targa, in ricordo degli anni trascorsi con la casacca della Fidelis. Pronti via e al 5′ i padroni di casa trovano il vantaggio: Lattanzio sfrutta una indecisione di Nobile, colpendo prima il palo e poi ribadendo in rete. I granata, sembrano soffrire la partenza degli azzurri, spinti anche dalla carica dei 6000 spettatori sugli spalti. Al 15′ calcio di punizione a giro di Tufano, la palla attraversa tutta l’area di rigore e si spegne sul fondo. La Sarnese, dopo il gol subito a freddo, cerca di reagire ma la Fidelis è ben messa in campo e non concede spazio agli avversari. Al 20′ Olcese ruba dalla ad Esposito, si invola verso la porta avversaria servendo un ottimo pallone per Lattanzio che scarica sull’accorrente Moscelli il quale, da ottima posizione, calcia debolmente tra le braccia di Nobile. Al 22′ palla filtrante di Piccinni per Moscelli il quale, tutto solo contro il portiere ospite, viene anticipato dallo stesso. Sulla ribattuta si avventa Olcese che calcia verso la porta sguarnita ma è bravo Cozzolino a inserirsi sulla traiettoria della sfera e a mandare in angolo. Al 42′ i granata trovano il pareggio: Tufano si invola sulla sinistra e viene atterrato da Lattanzio. Sul susseguente calcio di punizione battuto da Ianniello è Esposito a fare sponda di testa per l’accorrente Maggio che deposita la sfera in rete. La gioia dura poco: dopo un minuto l’Andria si riporta in vantaggio con Bova di testa su calcio d’angolo dalla destra di Lorusso. Nella ripresa ci prova subito Moscelli, da buona posizione, che calcia al volo con la sfera che termina alta. All’8′ ottimo cross di Tufano dalla sinistra, Cilli blocca la sfera. Al 10′ Ianniello ci prova al volo da fuori, la palla termina a lato. Al 14′ Occasione Fidelis Andria: Rotunno ruba la sfera, serve un’ottima palla a Moscelli che riesce a saltare il portiere ospite in uscita, ma calcia alto. Da qui in avanti la gara entrarà in ghiaccio, con la Fidelis attenta soprattutto a controllare il match e a ripartire con il suo potenziale offensivo alla prima occasione utile. Nei minuti di recupero i granata procurano più di qualche brivido ai tifosi locali: tre calci d’angolo in pochi secondi e una trattenuta in area di rigore ai danni di Esposito sulla quale l’arbitro ha preferito soprassedere e sulla quale vi è più di un dubbio. La squadra di Vitter esce comunque tra gli applausi dei 6000 del “Degli Ulivi”, con la consapevolezza di essere sempre più ad un passo dalla salvezza: domenica allo Squitieri arriverà il San Severo e l’imperativo è quello di tornare alla vittoria.

TABELLINO

F. ANDRIA: Cilli, Lavopa, Di Ronza, Piccinni, Bova, Ola, Rotunno, Lorusso, Olcese, Lattanzio (44’st Oliveira), Moscelli (32’st Volpicelli). A disposizione: Simone, Saias, Vilella, Di Santo, Giraldi, Grimaldi, Safina. Allenatore: Langella

SARNESE: Nobile, Cozzolino, Guarro, Esposito, Catalano, Fontanarosa, Di Palma (11’st Imparato), Ottobre (45’st Simonetti), Maggio, Tufano, Ianniello (39’st Iovene). A disposizione: Baietti, Nasti, Liccardi, Grenni, Viscovo, Nasto. Allenatore: Vitter

ARBITRO: Cavallina di Parma

RETI: 5’pt Lattanzio (A), 42’pt Maggio (S), 43’pt Bova (A)

NOTE: Spettatori 5000 circa. Ammoniti Tufano, Imparato (S), Bova, Moscelli (A). Angoli F. Andria 5 – 3 Sarnese. Recuperi 1°T: 4′ – 2°T : 4′

 

Francesco Lanzetta

addettostampa@polisportivasarnese.it

 

ASD Polisportiva Sarnese Calcio