CONDIVIDI
arzanese
Il tecnico dell’Arzanese Campana analizza la partita: “Quella di oggi è stata una brutta sconfitta. Sappiamo che siamo un po’ in ritardo di condizione per la partenza posticipata e infatti il Gallipoli ci ha messo in difficoltà arrivando sempre prima sul pallone anche se ha segnato per due nostri errori in difesa, spianando così la strada ai nostri avversari”. I due nuovi acquisti Gatta e Longobardi hanno messo tanto impegno ma non hanno inciso sulla gara: “Non mi va di parlare dei singoli. Come squadra, l’approccio non è stato buono e le cose si sono complicate dopo l’espulsione all’inizio del secondo tempo. Non siamo stati bravi negli ultimi venti metri”. Un arbitraggio che non ha convinto il mister biancoceleste: “Non voglio parlare dell’arbitro ma abbiamo visto che non ha usato lo stesso metro di giudizio. In tre partite abbiamo avuto tre rigori contro e un’espulsione dubbia. Ora pensiamo a crescere in condizione fisica e come amalgama di squadra”. Oggi i giovani non hanno disputato una buona partita: “è lo scotto da pagare quando hai degli under in formazione e dobbiamo lavorare anche su questo”.
Il Ds De Micco la pensa come il suo allenatore: “Sicuramente rispetto alle prime due gare abbiamo fatto un passo all’indietro ma dobbiamo anche considerare che solo giovedì abbiamo completato la rosa e forse oggi abbiamo pagato proprio questo. Ci vuole un po’ di tempo per amalgamare la squadra anche se questo non deve essere un alibi. Credevo già prima in questo gruppo, figuriamoci oggi. Gli under hanno bisogno di tempo, non bisogna buttargli la croce addosso. Alcuni di essi vengono da campionati “primavera” e ci serve solo un po’ di tempo per crescere”.
Vincenzo Piscopo
Addetto Stampa Us Arzanese