CONDIVIDI

sarnese

I tanto attesi calendari sono usciti, e per la Sarnese l’inizio è già scoppiettante: esordio al “Fanuzzi” contro il Brindisi, una delle tante pugliesi candidate al titolo. La prima gara tra le mura amiche, invece, prevede già l’incontro con una “vecchia” conoscenza: arriva l’ U.S. Scafatese di mister Pasquale Esposito.

Così l’allenatore granata Vitter: “L’esordio sarà duro, contro una squadra blasonata come il Brindisi. Certo, ci aspettavamo dimeglio, ma ora bisogna solo lavorare duro in vista di questo difficile campionato. Per ora la concentrazione è rivolta tutta alla gara di Coppa Italia col Sorrento, con la quale verificheremo la reale condizione della squadra dopo queste settimane di ritiro”.

Nemmeno le restanti sfide sono “soft”: “Fino all’ottava giornata avremo sfide importanti con squadre che lotteranno al salto o almeno a fare un campionato di alta classifica, come Monopoli, Pomigliano, Gallipoli, Arzanese, Fidelis Andria e San Severo. Per una parte probabilmente è anche un bene incontrarle subito, in modo di entrare già nel clima di questa Serie D. L’importante – conclude Vitter – è centrare il nostro obiettivo, che è la salvezza, e per farlo c’è un unico modo, far diventare lo Squitieri ilnostro fortino e vincere tutte le partite casalinghe.”

 

Francesco Lanzetta
ASD Polisportiva Sarnese Calcio