CONDIVIDI

L’Empoli festeggia il ritorno in Serie con 4 giornate di anticipo. Basta un pari contro il Novara (1-1) per sancire la promozione e la vittoria del campionato. Le inseguitrice possono solo applaudire e rimboccarsi le ferite. Parma, Palermo e Frosinone cadono insieme con uno scarto temporale di qualche ora e si dovranno giocare la promozione diretta nei restanti 360 minuti della stagione. Vittoria preziosa del Cittadella in chiave play-off (3-1 al Foggia) e tre punti d’ora per il Cesena in zona play out (1-0 con il Frosinone).

LA CAVALCATA- 19 partite, 14 vittorie, 5 pareggi e 0 sconfitte. Questo ii ruolino di marcia dell’Empoli con Andreazzoli in panchina. La squadra sfilacciata dal gioco bruttino si è trasformata in una splendida corazzata. Impossibile reggere questo ritmo per le rivali. L’Empoli torna in A con pieno merito e si toglie anche la soddisfazione di vincere il primo campionato di B della sua storia.

LA RESA- Venerdì è crollato il Palermo contro il Venezia (3-0) e il ko è costato anche la panchina a Tedino. Sabato, invece, è stato il giorno dei (quasi) testacoda micidiali. Il Frosinone è crollato a Cesena (1-0) e il Parma a Vercelli (1-0). Adesso le tre inseguitrici sono racchiuse nello spazio di un punto. Fra queste solo una andrà a far compagnia all’Empoli senza passare per la roulette dei play-off.

DEBUTTO AMARO- In settimana Tesser è stato esonerato dopo il ko interno contro l’Ascoli. Il suo posto sulla panchina della Cremonese è stato preso da Mandorlini. Ma l’ex tecnico del Verona ha debuttato con un ko maturato all’86’ contro lo Spezia. Fatale il diagonale liftato di Maggiore. Sconfitta dolorosa e classifica che piange sempre di più.

SPETTACOLO- Partita meravigliosa all’Arechi. La Salernitana batte il Brescia 4-2 al termine di un match molto combattuto. Apre le danze Sprocati al 27′, nella ripresa risponde il Brescia con Tonali al 52′. La Salernitana mette la freccia 7 minuti dopo con Bocalon. L’autorete di Di Somma al 70′ sembra spianare la strada agli uomini di Colantuono, ma tempo 2′ e Okonkowo rimette in piedi il Brescia. Chiude i giochi Zito all’82’.

LA PERLA- La rete più bella del 38° turno la realizza Balkovec del Bari. Il difensore sloveno segna il suo primo gol nel torneo di B con un missile terra-aria che abbatte l’Entella e regala 3 punti fondamentali ai pugliesi.