CONDIVIDI

Soffre, ma alla fine l’Empoli doma il Venezia (3-2) e stacca Frosinone (0-0 con la Salernitana) e Palermo (2-2 a Novara). Andamento lento anche nelle posizioni di rincalzo: Cittadella e Bari si spartiscono la posta in palio (0-0), vince il Perugia (3-0 allo Spezia), ma cade il Parma (2-0 contro l’Entella). In coda l’Ascoli si aggiudica lo scontro salvezza con la Ternana (2-1). L’Avellino rimonta due volte il Pescara al Partenio (2-2).

MAZZEO- Fabio Mazzeo del Foggia è una delle rivelazioni della Serie B 2017-2018. Eppure l’attaccante di Salerno è arrivato sotto i riflettori del calcio che conta (discretamente) tardi. E’ cresciuto nella Salernitana e ha all’attivo tante stagioni in Lega Pro e solo una in B, prima dell’attuale. Oggi ha 34 anni e ha già messo a segno 12 reti, oltre a ottime prestazioni in campionato. Con i suoi gol ha trascinato il Foggia dalle sabbie mobili della zona retrocessione alla zona play-off, l’ultima vittima in ordine cronologico è stato il Cesena, steso da una sua rete al 95′.

CARDIOPALMA- Due volte avanti e due volte rimontato. Poi la gioia finale firmata Donnarumma. Mica facile. L’Empoli ha sudato sette camicie per avere ragione di un Venezia indomito. La rete di Luperto ha spianato la strada, ma l’illusione è durata un tempo: Falzerano ha riequilibrato il match, Rodriguez ha rimesso la freccia e 6′ dopo Litteri ha pareggiato i conti, Donnarumma li ha chiusi e ha regalato all’Empoli la fuga in solitaria.

ALBERTONE- Alberto Cerri non tradisce e con una doppietta asfalta lo Spezia. Per l’attaccante di proprietà della Juve è un momento magico: 12 reti realizzate e sesto posto in classifica per il Perugia. E pensare che a gennaio il Perugia navigava in brutte acque.

LA CASTAGNA- Settimana turbolenta in casa Avellino dopo il derby perso (male) contro la Salernitana. Gli uomini di Novellino erano chiamati a una risposta sul campo. E’ arrivata in parte. Contro il Pescara, ancora convalescente, i biancoverdi sono andati sotto due volte e per due volte hanno reagito. L’ultima con la castagna di Di Tacchio che ha fissato il risultato sul 2-2 finale a 4′ dal termine.

LA PERLA – La rete più bella della giornata è stata messa a segno da Luperto al 5′ di Empoli-Venezia. Il difensore di proprietà del Napoli ha scaricato un missile dai 25 metri che ha trafitto Audero, il portiere indonesiano con cartellino della Juve. Insomma, in vista del big match in serie A, stavolta il Napoli batte i bianconeri 1-0.