CONDIVIDI

La serie B ha trovato (forse) il suo padrone. E’ il Palermo di Tedino che batte la Ternana(1-0) e sale a +3 sul Bari ( vittorioso 1-3 sul campo del Perugia). Il Cesena blocca al Tardini il Parma (0-0), il Frosinone spreca il vantaggio di  gol e di uomini contro il Carpi (1-1). Vittoria esterna per la Salernitana a contro l’Entella (0-2), ancora pari deludente per l’Avellino (1-1) con l’Ascoli.

GOL LAMPO- Centottanta secondi. Tanto è bastato al Palermo per mettere le cose in chiaro con la Ternana. Ovvero il tempo trascorso tra il calcio d’inizio e la rete di Rispoli che ha deciso il match del Barbera. Il Palermo vince ancora e mette alle spalle inseguitrici e pareggite, il malanno che aveva contraddistinto la prima parte di stagione dei rosanero.

LA SCAZZOTTATA- Partita divertente in campo, meno bella in tribuna. Foggia e Venezia pareggiano 2-2 al termine di un match incredibile. La squadra di Pippo Inzaghi è avanti 2-0 fino a 3′ dalla fine. Poi i padroni di casa accorciano e pareggiano nei minuti di recupero. E in tribuna parte una scazzotta tra i dirigenti delle due squadre che riporta alla mente quella fra Gaucci e Matarrese di quasi vent’anni fa.

LA RISPOSTA- Il confronto della settimana scorsa contro il Palermo aveva aperto qualche crepa nel Bari. Oggi è stata prontamente saldata. Il Bari espugna il Curi ed è l’unica inseguitrice a tenere il passo del Palermo in questa giornata. Merito della doppietta del solito Galano e di Nenè.

DEBUTTO VINCENTE- In settimana la Salernitana aveva esonerato Bollini. Al suo posto è arrivato Colantuono che ha esordito con una vittoria contro l’Entella. Decisive le reti del belga Kiyine e di Sprocati. In mezzo anche un rigore parato da Adamonis, il secondo in stagione.

LA PERLA- Il gol più bello di giornata lo segna Brighenti della Cremonese. Sotto di un gol allo Zini contro l’Empoli, il capitano dei grigiorossi buca il portiere degli ospiti con una sassata dai 25 metri. E’ il gol del pari per la squadra di Tesser che resta agganciata al treno play-off.