CONDIVIDI

Ormai non è più una novità: cambia ancora la vetta in B. Questa volta sale sul gradino più alto il Palermo che espugna lo Zini di Cremona. A una lunghezza inseguono Venezia (1-0 al Perugia), e Frosinone (1-1 contro lo Spezia). Al quarto posto il Parma (2-1 al Cittadella). Pareggiano le due campane: 1-1 per l’Avellino con l’Entella, 3-3 in rimonta per la Salernitana contro il Cesena.

LA MINI FUGA- E’ il campionato di B più equilibrato di sempre. Forse è prematuro dirlo, ma le prime 5 hanno guadagnato un piccolo margine sul gruppo delle inseguitrici. Certo, le promozioni non si decidono a novembre, però qualcosa si muove e per il momento Palermo, Frosinone, Venezia, Bari e Parma sembrano avere qualcosa in più sulle concorrenti.

L’ILLUSIONE- Per un paio d’ore il Venezia culla il sogno della vetta solitaria, grazie alla rete decisiva di Garofalo che affossa il Perugia. Nel pomeriggio le notizie da Cremona sembrano supportare il sogno, ma il Palermo reagisce e ribalta il risultato. E così Pippo Inzaghi si trova nuovamente alla spalle della capolista.

SPECIALITÀ‘ RIMONTA- Tanta continuità e altrettante rimonte. Ecco la sintesi di questa prima parte di stagione della Salernitana. Appena una sconfitta in 14 gare, anche se i granata hanno rischiato di subire il secondo ko. A 20′ dalla fine, la squadra di Bollini era sotto di due gol e in inferiorità numerica per l’espulsione di Gatto. Sembrava finita e invece i granata hanno reagito e rimontato i padroni di casa. Quando si dice avere 7 vite.

LA PRIMA VOLTA- 227 reti in carriera ripartite tra Serie A, coppe europee, nazionali e persino nella prima divisione cinese. Eppure Gilardino non aveva mai segnato un gol nel campionato di B. Sabato, contro il Frosinone, Gila ha sfatato questo tabù. Merito di un calcio di rigore trasformato con il brivido. Per poco l’emozione non tradiva il campione del mondo. Strano, vero?

LA PERLA- Cesena- Salernitana è stata la partita più bella di questo turno. Ha regalato tanti gol e due perle: una in negativo e una in positivo. In negativo l’errore clamoroso di Bocalon a porta vuota, in positivo la staffilata da casa sua di Kone che ha trafitto il portiere granata. E’ questa la rete più bella della quattordicesima giornata di B.