CONDIVIDI

Cambia ancora la vetta in B: il Palermo batte 2-0 l’Entella e vola in testa, mentre l’Empoli si ferma all’Arechi (2-1) e viene agganciato dal Frosinone (1-1) nel match con il Venezia. Continua la risalita del Bari (3-0 all’Ascoli), mentre crolla il Pescara (0-3) in casa contro il Brescia.

LA DOPPIETTA- Momento magico per Nestorovski: l’attaccante macedone realizza la seconda doppietta consecutiva che proietta in vetta il Palermo. Il bomber rosanero apre le danze con l’Entella con un rigore  e le chiude con una splendida punizione. Giocatore di altra categoria.

SPETTACOLO- Breda debutta sulla panchina del Perugia con un pirotecnico 3-3 sul campo della Cremonese. Dopo l’esonero di Giunti, gli umbri frenano l’emorragia di sconfitte, ma restano con l’amaro in bocca: tre volte avanti e tre volte raggiunti dai padroni di casa, complice lo svarione di Musacchio a 4′ dalla fine. Ma almeno il peggio è passato. Forse.

INCUBO CAMPANIA- Le trasferte in Campania sono un incubo per l’Empoli. Dopo la gara del Partenio, i toscani cadono anche all’Arechi. Anche questa volta gli uomini di Vivarini sbloccano la gara, ma poi si arrendono al ritorno della Salernitana e di Bocalon (doppietta). E’ un ko che fa male perché costa la vetta. Ma c’è una buona notizia: per l’Empoli non sono previste altre gare in Campania.

NAUFRAGIO- In coda importante successo del Brescia che abbatte a domicilio il Pescara. Tre a zero per gli ospiti che passano in vantaggio al 36′ con Machin, raddoppiano con l’intramontabile airone Caracciolo e chiudono i giochi con Ferrante. Per Zeman si chiude una settimana pesante con la seconda sconfitta consecutiva.

LA PERLA- Il gol più bello di giornata? Non ci sono dubbi. Lo segna Paulinho: stop, mezza rovesciata volante spalle alla porta e palla nel sette. Gol straordinario. Da far venire giù lo stadio.