CONDIVIDI
Castrovilli-Cremonese

Il Perugia schiaffeggia il Pescara 4-2 e vola in vetta assieme al Frosinone (2-1 al Cittadella), al Parma (1-0 al Novara) e alla sorpresa Carpi (1-0 allo Spezia). Il Palermo non va oltre lo 0-0 al Rigamonti, si sblocca l’Empoli (3-2 al Bari). Un punto in due per le campane: la Salernitana impatta 3-3 con la Ternana, l’Avellino esce sconfitto, tra le polemiche, dallo Zini di Cremona.

GOL & SPETTACOLO- Cinque gol a testa nella prima uscita. Insomma, Perugia e Pescara promettevano spettacolo e hanno mantenuto la promessa. Al Curi è andata in scena la partita più divertente della seconda giornata di questo turno. Ha vinto il Perugia 4-2 in una serata che ha confermato tutte le buone impressioni sul nordcoreano, sempre più leader della classifica cannonieri.

SENZA ESPULSIONI- Strano a dirsi, ma la seconda giornata del campionato di B si è conclusa senza cartellini rossi, una netta inversione di tendenza rispetto alle ultime stagioni.

RINASCITA PARMA- Due partite, due vittorie, identico il punteggio. Il Parma vince ancora 1-0. Dopo la Cremonese, tocca al Novara arrendersi ai gialloblu. Decisiva la rete di Barillà al 20′. Il Novara avrebbe 70′ per riportarsi in partita, ma gli uomini di D’Aversa resistono fino al 90′ e volano in vetta.

BOCAGOL- Esordio a bocca asciutta contro la squadra della città in cui è nato. Ma Riccardo Bocalon ci ha messo poco per dimenticare l’emozione: contro la Ternana ha messo a segno una doppietta, prima con una deviazione vincente e poi con un bolide dal limite. Adesso Coda è già in archivio.

LA PERLA – Il primo gol fra i professionisti è come il primo bacio: non si scorda mai. Se poi è anche stupendo, allora diventa un ricordo indelebile. Al 90′ Castrovilli chiude i giochi contro l’Avellino con una rete meravigliosa: due avversari al bar, un altro a spasso e palla sul secondo palo. E’ nata una stella.