CONDIVIDI
Han-nordcoreano-perugia

Chi si aspettava qualche sorpresa sarà rimasto deluso. La prima giornata del campionato di Serie B 2017-18 non smentisce i pronostici. Vincono le principali candidate alla promozione (Parma, Palermo e Frosinone), stecca solo l’Empoli, stoppato dalla Ternana al Liberati, Venezia e Salernitana si spartiscono la posta in palio, mentre l’Avellino vince in rimonta con il Brescia.

IL CANNONIERE NORDCOREANO- Ai cannoni di Kim Jong Un, preferiamo il nuovo capocannoniere della B. Il nordcoreano Han mette a segno una tripletta che consente al Perugia di travolgere l’Entella a domicilio: 1-5 il punteggio finale per gli uomini di Giunti. Se il buongiorno si vede dal mattino…

LA MACEDONIA E’ DOLCE– Chiamatelo anche fattore “Ski”. Il Palermo di Bruno Tedino inaugura il campionato con un 2-0 allo Spezia. Segnano Trajkovski e Nestorovski, i due macedoni in rosanero. Gli uomini in più di una squadra che è cambiata pochissimo rispetto all’ultima stagione.

FATTORE D- Questa storia comincia a giugno: mentre il Carpi perdeva la finale play-off contro il Benevento, Giancarlo Malcore aveva appena concluso la sua stagione in serie D con il Manfredonia. Un mese dopo le storie di Carpi e Malcore si sono incrociate e trenta giorni dopo l’attaccante salentino ha regalato i primi 3 punti a mister Calabro con un gol meraviglioso. Adesso, però , non bisogna avere fretta: la favola è appena iniziata.

LE DUE CAMPANE- Sorridono tutte e due. La Salernitana esce indenne dalla trasferta in Laguna contro il temibile Venezia di Superpippo Inzaghi. In realtà, succede davvero poco nell’arco dei 90′, mentre l’Avellino comincia con il piede giusto: va sotto, ma poi vince in rimonta contro il Brescia. Decisive le reti di Ardemagni e Castaldo.

ALFA E OMEGA- Krunic comincia come aveva finito. Tre mesi fa era stato suo l’ultimo gol dell’Empoli nella massima serie, sabato, invece, è stato il primo marcatore dei toscani nella nuova stagione di B. Magari stavolta finirà diversamente.