CONDIVIDI
Francesco-Forte-attaccante-Perugia

Pari e patta tra Verona e Benevento nell’anticipo della 24ma giornata, ne approfitta il Frosinone che espugna Latina (0-1), la Spal non sfonda contro l’Ascoli (1-1), stesso punteggio tra Pisa e Entella, rimonta spettacolare del Perugia contro il Brescia (3-2). Salernitana e Novara non si fanno male (0-0). Lunedì sera sfida salvezza al Provinciale tra Trapani e Avellino.

IL DERBY- Latina-Frosinone non è una partita come le altre: è il derby del basso Lazio. Se lo aggiudica la squadra di Pasquale Marino, grazie al calcio di rigore trasformato da Dionisi. Morale della favola: il Frosinone vola a -1 dal Verona, il Latina trema.

L’AVVOCATO FORTE- Uno degli acquisti del Perugia è l’attaccante Francesco Forte, attaccante con i codici sotto al braccio, dal momento che è al terzo anno di giurisprudenza. E’ proprio l’ex Inter a decidere il match  contro il Brescia segnando la rete del definitivo 3-2.

PRIMO TEMPO ANEMICO- Si è segnato davvero poco nei primi 45′ della 24ma giornata:appena 5 gol in 7 partite. Una miseria. Nella ripresa la musica non cambia più di tanto. Appena 12 reti in 90′, in pratica una miseria.

LA PRIMA X- Il Cittadella non aveva mai pareggiato in casa. Ci pensa la Pro Vercelli a cancellare lo 0 nella casella dei pari interni. Al Tombolato finisce 0-0. Senza nè vincitori, nè vinti. Anche se per i veneti il risultato ha il retrogusto di un’occasione persa.

RINGHIO CONTRO IL FISCHIETTO- Cuore Pisa: la squadra di Gattuso resta in 10 e va sotto contro l’Entella. Tira fuori l’orgoglio, pareggia e sfiora anche la vittoria. Prestazione stupenda, ma nel finale Ringhio va a dirne 4 all’arbitro che risponde per le rime. Qualche attimo di tensione, poi tutto rientra nella normalità. Meno male.