CONDIVIDI

Il Frosinone balza in testa, ma non gioisce. Contro la Ternana finisce 1-1 e domani il Verona può effettuare il controsorpasso. Riscatto del Carpi: vittoria per 2-0 contro il Cittadella. Finisce 0-0 tra Perugia e Novara. Stesso punteggio per Vicenza-Benevento L’Avellino, invece,  crolla a Cesena (3-0).

LA DEDICA- Tragedia in casa Pisa. Questa settimana è morto per un malore il padre di Lores Varela. E’ successo sull’aereo che aveva preso per raggiungere il figlio in Italia. L’uruguaiano non è sceso in campo nella gara vinta contro il Trapani. Ma non è mancata la solidarietà dei suoi compagni. Eusepi, l’autore del gol decisivo, ha esultato mostrando alle telecamere la maglia di Lores Varela. Da brividi.

L’ESPULSIONE- Nel primo tempo di Perugia-Novara, il tecnico biancorosso Bucchi si è lamentato dell’ostruzionismo della squadra ospite: perdite di tempo, falli tattici non sanzionati, infortuni. Nell’intervallo ha chiesto chiarimenti all’arbitro che per tutta risposta lo ha lasciato negli spogliatoi. E Bucchi è stato costretto a seguire la seconda frazione di gioco da un’altra postazione.

IL CATTIVO- Il Brescia torna al successo dopo due sconfitte consecutive. Contro l’Ascoli decide un gol di Bisoli. Intanto Pinzi non si smentisce: ancora un’ammonizione, la nona su quindici partite giocate. Se non è un record, poco ci manca.

GLI OCCHIALI DA SOLE- Nel pre-partita di Pisa- Trapani, Gattuso aveva dichiarato di stimare Cosmi e di invidiargli i suoi occhiali da sole. Al termine della partita, però, non ha avuto il coraggio di avvicinarsi per farseli regalare:” Non era il caso. Era incavolato nero”.

LA PERLA- Il gol più bello di giornata è di Ciano. Il fantasista segna la rete dell’ex all’Avellino e fissa il punteggio sul definitivo 3-0 con un bellissimo sinistro dai 25 metri che centra il sette. Applausi e standing ovation del Manuzzi.

 

Mariano Messinese