CONDIVIDI
fonte internet

Voto 10 al cammino verso Juve-Napoli:

Tutto pronto per la sfida scudetto (f.i.)
Tutto pronto per la sfida scudetto (f.i.)

Non si poteva scegliere percorso migliore per il big match che forse deciderà un pezzo di scudetto. Napoli e Juve hanno seguito una sceneggiatura perfetta,il Napoli in queste settimane ha resistito con forza al primo posto; la vecchia signora con 14 vittorie di fila proprio non poteva fare di più. E’ tutto pronto quindi per il big match, gli “attori” in questa settimana si prepareranno per il ciak più importante del campionato.

Voto 9 al Verona:

Il Verona ultimo in classifica sta dimostrando giornata dopo giornata di essere ancora viva, è viva in campo ma anche fuori, sugli spalti non manca il tifo dei sostenitori che sostengo la squadra in questo momento difficilissimo.  Con molta probabilità alla fine arriverà la retrocessione in serie B, ma di certo non arriverà senza combattere, ci aspettiamo un Verona con il coltello tra i denti fino alla fine.

Voto 8 al tris della Roma:

Fondamentale successo per la Roma di Spalletti che battendo la Sampdoria di Montella ritorna di prepotenza in zona Champions. Per la verità non è mancata una piccola dose di fortuna ai giallorossi che nel finale hanno tremato sul palo di Cassani, poco importa, alla fine sono arrivati i tre punti per Spalletti che ottiene la terza vittoria consecutiva.

Voto 7 al trionfo del Chievo:

Il Chievo di Maran ottiene una vittoria utilissima sul campo del Torino (in difficoltà la squadra piemontese), successo che l’allontana dalla zona calda di classifica. Non era facile per il Chievo che nel giro di pochi giorni si è ritrovata senza il bomber Paloschi, adesso Maran sta cercando di costruire un Chievo senza le sue reti, nel frattempo  ha messo in archivio questa vittoria.

Voto 6 al francese Niang:

Continua il magic moment di Niang, l’attaccante francese ha firmato la terza rete consecutiva con l’Udinese confermando la sua imprescindibilità nello scacchiere di Mihajlovic. Alla fine la rete non è valsa la vittoria ma almeno ha evitato una sconfitta che poteva essere devastante per il futuro del Milan.

Voto 5 ai pareggi di giornata:

Poteva essere una giornata di svolta, invece nulla si è mosso in classifica dopo i sei pareggi di giornata.

Voto 4 alla Fiorentina:

Non si placano le polemiche in casa viola, il gol di Zarate nel turno infrasettimanale aveva soltanto rimandato le polemiche che sono poi nuovamente arrivate dopo il pareggio con il Bologna. In società sono furibondi con il tecnico Sousa, gli si imputano le ultime pubbliche dichiarazioni in fatto di mercato, potremmo già essere ai saluti con il tecnico portoghese che però nella sfida contro l’Inter ha una ghiotta occasione per zittire le malelingue.

Voto 3 a Genoa-Lazio:

Partita noiosa a Marassi, le due squadre hanno offerto davvero uno spettacolo gramo, poche le conclusioni in porta, tanti gli errori, soprattutto in fase di impostazione.

Voto 2 a Mario Balotelli:

Non chiamatelo più SuperMario, di super in questo Balotelli non c’è assolutamente niente. Incolore la prova del numero 45 che ieri ha avuto una grossa occasione per rilanciarsi, ma camminando in campo è davvero difficile fare la differenza.

Voto 1 alla difesa nerazzurra:

Tre gol in serie per l’Inter, tutti di testa, tutti uguali. Una serie di errori inaccettabili per una squadra in piena lotta Champions, alla fine l’Inter non  ha nemmeno giocato male ma ha commesso una serie di sbavature difensive imperdonabili. Domenica sera ci sarà la sfida della verità con la Fiorentina, il treno Champions passa in fretta, Mancini lo sa.

Vincenzo Torino