CONDIVIDI

Giornata di campionato scoppiettante quella appena trascorsa. Dal selfie di Totti al ricordo di Pino Daniele nella partita del San Paolo, questi e altri temi nel pagellone del mediano sport.

 

(fonte internet)
(fonte internet)

Voto 10 a Napule’è:

Spesso il popolo napoletano è esagerato, nel bene e nel male si tende ad idolatrare e a criticare oltre ogni misura, l’omaggio andato a Pino Daniele nel pre-gara di Napoli-Juve non ha però niente a che vedere con la classica sceneggiata. Un omaggio dovuto e sentito nei confronti di una figura che ha caratterizzato l’immaginario di milioni e milioni di italiani.

Voto 9 al Re di Roma:

Francesco Totti con la doppietta di ieri è ufficialmente entrato nel mito, il capitano è il giocatore ad aver segnato più gol nei derby di Roma (11). Il selfie sul secondo gol rientra nella categoria del genio, anche questa istantanea è destinata a restare nella storia del calcio.

Voto 8 a Vidic :

Il serbo ha sfoderato una clamorosa prestazione di spessore contro il Genoa, 90’ di perfezione, mai una sbavatura per l’ex capitano del Manchester e il gol finale è il giusto premio per una prestazione da incorniciare. La squalifica di Juan Jesus è una manna dal cielo per Vidic, per la serie a volte ritornano.

Voto 7 a Pogba :

Quando vede la maglia del Napoli Pogba non riesce a fare a meno di segnare grandi gol, il destro al volo ricorda un po’ quello di un altro francese (Zidane) e  forse per talento e fisico il paragone non è utopico.

Voto 6 alla prima (vera) Inter di Mancini :

Il mercato ha regalato al tecnico nerazzurro due mele succose da sgranocchiare, Podolski ha già fatto intravedere qualcosa di buono in queste due gare, per Shaqiri invece parla il suo talento. Contro il Genoa l’Inter è stata molto propositiva soprattutto nel primo tempo, ben cinque i giocatori offensivi nell’undici iniziale, roba d’altri tempi rispetto a qualche mese fa.

Voto 5  alla Fiorentina :

Partita vibrante quella del Franchi, sette i gol segnanti dalle due squadre, alla fine vince la squadra di casa ma Montella non può di certo sorridere con una squadra in contraddizione perenne.

Voto 4 al Parma :

La vittoria dello scorso turno aveva dato una boccata di ossigeno ai ducali, ma tanto è durata la ventata di aria fresca, giusto il tempo di un respiro poi sono sopraggiunti i problemi di sempre. Solo il mercato potrebbe regalare una nuova speranza ai tifosi,altrimenti un posto per la b del prossimo anno sarà inevitabile.

Voto 3 al Cesena :

L’avvento del tecnico Di Carlo non ha portato alcun risultato anzi il ruolino di marcia del Cesena è addirittura  peggiorato rispetto alla gestione Bisoli. Lo scontro salvezza con il Cagliari (complimenti a Zola) poteva rappresentare una svolta in un campionato senza ne arte e ne parte.

Voto 2 al caso Osvaldo:

Dopo una settimana ormai è  chiaro, l’Inter sembrerebbe schierata totalmente dalla parte di Icardi dopo i fatti di Torino. Osvaldo non è stato nemmeno convocato per il Genoa, un chiaro segnale di mercato per un giocatore arrivato in pompa magna poco più di cinque mesi fa.

Voto 1 al Milan :

Parlare di Crisi in casa Milan forse non è corretto, la classifica al momento rispecchia il valore dei rossoneri. Non si capisce il perché del colpo Cerci in una squadra piena zeppa di esterni d’attacco, lo schieramento di Niang  negli undici titolari è lo specchio di una situazione confusionaria,  in panchina ma anche e soprattutto in società.

Vincenzo Torino