CONDIVIDI

La Juve con due lampi archivia la pratica Palermo e si porta da sola al comando della classifica. Vittorie di misura per Inter e Lazio, a valanga invece il Napoli. Delude il Milan in casa e la Roma in trasferta, questi e altri temi nel pagellone del Mediano Sport.

(fonte internet)
(fonte internet)

Voto 10 ai grandi ritorni :

A volte ritornano, tanti campioni in questa giornata sono finalmente usciti da un periodo buio. Il duo napoletano, Hamsik-Higuain, tanto criticato quanto amato è tornato a trascinare il Napoli contro i tanto “odiati” rivali di Verona. Bomber Klose a sorpresa regala la quarta vittoria alla Lazio di Pioli, il tedesco dimostra così di non essere ancora “bollito”. Infine torna al gol anche Re leone Llorente, lo spagnolo era a digiuno addirittura dall’ultima giornata dello scorso campionato… bentornati!

Voto 9 alla gioia di Acerbi :

Francesco Acerbi è una di quelle persone che non accetta mai un no come risposta. Contro il Parma ha ritrovato la gioia del gol dopo aver vinto negli scorsi mesi la partita più importante della sua vita, quella contro il tumore.

Voto 8 al duo Udinese-Sampdoria :

L’ Udinese riscatta subito il passo falso di Torino regolando con due gol l’Atalanta di Colantuono. Splendide le due reti dei friulani, specialmente quello di Totò Di Natale, un tiro a giro da fuori area che ha lasciato il povero Sportiello di sasso. La Samp pur senza vincere esce rafforzata dall’anticipo contro la Roma, Mihajlovic attendeva una risposta dai suoi dopo la rimonta subita nello scorso turno, risposta che non si è fatta attendere. L’unico pericolo per Stramaccioni e Mihajlovic sarà quello di tenere sulla corda i propri giocatori, ma almeno per ora non sembrano avere problemi di vertigini.

Voto 7 al poker del Cagliari :

Quattro gol segnati e zero subiti, questo è il responso per il Cagliari di Zeman, finalmente il lavoro del Boemo inizia a trovare una certa continuità.

Voto 6 al riscatto del Napoli :

Dopo due prestazioni opache gli azzurri tornano al successo, sei gol rifilati al povero Verona e iniezione di fiducia per tutto l’ambiente partenopeo. Siamo ancora in una fase embrionale di campionato e quindi le critiche come le lodi lasciano il tempo che trovano, elogiare adesso il Napoli potrebbe essere deleterio, quindi ci limitiamo ad applaudire questa bella vittoria.

Voto 5 all’Inter del Manuzzi :

Quando il risultato non basta, questa è la sintesi che molti hanno tratto dalla vittoria dell’Inter. Tre punti conquistati a fatica dopo aver giocato per oltre 60’ in superiorità numerica, Mazzarri per il momento respira, però di certo non può dormire tranquillo dopo questa vittoria.

Voto 4 al Milan :

Aggancio  al terzo posto fallito per Inzaghi, contro la Fiorentina è arrivato solo un pari, il Milan ha mostrato ancora una grave pecca e cioè la mancanza di continuità. Troppi gli errori alternati alle grandi giocate, e soprattutto manca un vero bomber, non ci si può aspettare sempre un gol da Honda.

Voto 3 all’involuzione della Roma :

Settimana decisamente da dimenticare per la Roma, dopo le sette scoppole rimediate in Champions è arrivato anche uno stop in campionato, la Juve è ora sola al comando, Garcia dovrà certamente meditare dopo questo infernale tour de force, un po’ di umiltà per iniziare non guasterebbe.

Voto 2 al Chievo e al Parma :

Continua il momento duro delle due squadre, la cura Maran per adesso non ha dato frutti a Verona, il Chievo  esce ancora sconfitto dopo aver accarezzato l’idea del successo contro il Genoa. Donadoni sembra essere arrivato al capolinea della sua esperienza emiliana, il turno infrasettimanale potrebbe sancire il punto di non ritorno per il mister.

Voto 1 all’uscita a vuoto di Ferrero :

D’accordo il lato simpatico e folkloristico del presidente doriano, ma questa volta la sua uscita (avevo detto a Moratti di cacciare quel filippino) è stata decisamente fuori luogo, commento inutile e anche vagamente razzista.

Vincenzo Torino