CONDIVIDI

hermes-casagiove logo

La coppia del goal Famoso-Zimbardi toglie le castagne dal fuoco all’Hermes Casagiove e le permette di espugnare il “Pezzullo” di Carinola con il punteggio di 0-3. Nella ripresa due attaccanti giallorossi risolvono una delle gare più delicate della stagione e costringono il St. Andrew Nocelleto alla prima sconfitta stagionale tra le mura amiche. Rimane immacolata invece l’imbattibilità esterna di Palmiero&soci che, grazie a questa vittoria, proteggono il primato dalle grinfie del Vitulazio che è distanziato appena due punti in classifica.

PRIMO TEMPO: In un orario, le 18, che è insolito per questa categoria, i giallorossi della famiglia Corsale trovano ad accoglierli un ambiente ostico. Infatti i padroni di casa sono intenzionati a vendicare la scoppola dell’andata, terminata sul punteggio di 8-1, e scendono in campo con il desiderio del dare del filo da torcere alla capolista. Ovviamente sono in disaccordo con questo progetto gli attaccanti ospiti che, sin dai primi minuti, mettono sotto torchio la retroguardia locale con vari tentativi. Zimbardi sembra essere più reattivo e sfiora il goal in due occasioni, al 5’ ed al 18’, dopo due scambi con Famoso. Quest’ultimo ci prova al 38’ ma la sua mira è imprecisa. Il St. Andrew Nocelleto difende con coraggio e di tanto in tanto si porta in avanti, come al 43’ quando Albano chiama alla parata Gravino. Poi la prima frazione si chiude con la serpentina di Zimbardi non conclusa a buon fine (44’).

SECONDO TEMPO: Negli spogliatoi l’allenatore Luigi Esposito ed il secondo Luigi De Maio motivano i propri atleti, chiedendo un maggiore cinismo sotto porta al fine di capitalizzare le diverse occasioni che vengono costruite durante ogni gara. Ma la ripresa si apre come i precedenti quarantacinque minuti, con Famoso che si mangia un goal già fatto, su assist di Vitale (50’). E’ un tiro al bersaglio verso la porta di Ciccarelli che non sortisce l’effetto sperato: infatti, prima Famoso, poi Palmiero ed infine Zimbardi non riescono ad inquadrare lo specchio della porta. Per sbloccare una gara del genere, è così necessario un calcio di rigore, decretato dal direttore di gara per l’atterramento di Famoso in area (66’). Lo stesso bomber casagiovese trasforma in rete e si toglie di dosso la sfortuna che ha accompagnato l’intera squadra nei primi 65 minuti di gioco. Il St. Andrew Nocelleto subisce il colpo e Zimbardi inveisce con il suo atteggiamento più spietato. Imbeccato da un’apertura di Gori, Famoso serve il numero 11 maddalonese che s’incunea in area ed indovina l’angolino basso con precisione chirurgica (70’). I padroni di casa provano a rimettersi in carreggiata con la conclusione di Nicolò che lambisce il palo (78’). Ancora sull’asse Zimbardi-Famoso, l’occasione del 84’ che però viene sciupata. Di diverso epilogo invece l’azione manovrata dei giallorossi all’89’, con il lancio di Gori che viene concretizzato in rete da Famoso con grande astuzia. E’ la rete dello 0-3 che consegna la vittoria all’Hermes Casagiove.

TABELLINO: St. Andrew Nocelleto-Hermes Casagiove = 0-3

ST. ANDREW NOCELLETO: Ciccarelli, Bosco (67’ Grimaldi), Piglialarmi, Petrillo (62’ Cenname), De Biase, Peronespolo, Nicolò, Miraglia Mario, Miraglia Giuseppe, Palmieri, Di Spirito (34’ Albano). In panchina: Martucci, Di Benedetto, Dell’Aversana. Allenatore: Domenico Migliozzi

HERMES CASAGIOVE: Gravino, Di Gioia, Vitale, Palmiero, Vendemmiale, Bosi, Sudrio, Gori, Famoso (85’ Rubino), Andriella (46’ Politico), Zimbardi (85’ Di Paola). In panchina: Merola, Ianniello, Bushko, Tedesco. Allenatore: Luigi Esposito

RETI: Famoso 66’ su rig. (H), Zimbardi 70’ (H), Famoso 89’(H)

ARBITRO: Francesco Carrione della sezione di Castellammare di Stabia

NOTE: Ammoniti: Di Spirito, Albano, Nicolò, De Biase (S); Di Gioia, Bosi (HC). Spettatori: 70 circa