CONDIVIDI

Grazie ad un secondo tempo impeccabile, l’Hermes Casagiove rimonta la Boys Caserta Academy e si aggiudica il derby di ritorno tra le compagini cugine della provincia di Caserta. I giallorossi della famiglia Corsale archiviano il grande spavento per un primo tempo stregato e non lasciano scampo agli ospiti, fissando il punteggio sul 4-1. Per effetto di questo trionfo, la capolista aumenta a 3 punti il distacco di punti sull’Ortese, bloccata tra le mura amiche dal Cimitile. Una distanza da proteggere nelle prossime due trasferte consecutive contro Cellole e Summa Rionale Trieste, prima dello scontro diretto dell’8 febbraio al “Comunale” di Piazza d’Armi.

PRIMO TEMPO: La calda temperatura, insolita per un pomeriggio di metà gennaio, rallenta il ritmo di gioco in campo. Nonostante la posizione di classifica sia abbastanza deficitaria, gli ospiti approcciano con convinzione alla gara ed al 6’ sfiorano il vantaggio. Sorprendendo tutti, compreso l’autore stesso, la punizione di Loreto dalla trequarti assume una strana traiettoria e va a sbattere incredibilmente sulla traversa: la sfera viene poi controllata da Picozzi che manca il bersaglio grosso. La Boys Caserta Academy è rigenerata dalla cura Di Napoli ed affronta con il coltello tra i denti la capolista, volendo evitare a tutti i costi la desolante etichetta di vittima sacrificale. Ne consegue un derby dall’agonismo ben marcato che costringe il direttore di gara ad estrarre il cartellino giallo nei confronti di ben quattro giocatori nell’arco di venti minuti. Bisogna aspettare, così, il 18’ per assistere al primo tentativo locale con Russo che non inquadra lo specchio della porta dal limite dell’area. Gli ospiti non demordono e colpiscono la seconda traversa di giornata al 24’ con Palumbo, imbeccato da Di Gaetano. Monaco&soci trovano più di qualche problema a pescare la chiave per aprire il forziere avversario, così insistono da fuori area con diverse conclusioni che vengono sventate dal promettente Pasquariello. Prima Izzo, poi Russo ed infine Papa saggiano le qualità dell’estremo difensore avversario che abbassa la saracinesca e ci apposta sopra il cartello che recita ”vietato l’accesso”. L’emblema della grande performance viene raggiunto al 24’, quando Monaco si libera dal limite e scaglia una saetta che Pasquariello devia in angolo con la mano di richiamo. La pressione giallorossa diventa asfissiante ma questo non garantisce il vantaggio. Se poi ci si mette anche la sfortuna che sputa fuori dalla porta il pallone che aveva baciato il palo interno sul tirocross di Izzo (31’), i presupposti per la una gara complessa per la prima classe ci sono tutti. Ed il picco più alto di un pomeriggio stregato si raggiunge al 40’, quando la Boys Caserta Academy sblocca il risultato. Picozzi lavora un buon pallone e lo cede di tacco a Palumbo che, da vecchio volpone dell’area di rigore, vince il contrasto con Iannitti e trafigge Tommaso Merola con precisione chirurgica.

SECONDO TEMPO: Per la prima volta in stagione i giallorossi si trovano in una situazione di svantaggio sul proprio terreno di gioco e sono chiamati alla riscossa nella ripresa. Come successo in altre circostanze, spetta così al capitano Papa togliere le castagne dal fuoco con la realizzazione di un goal dalla bellezza strepitosa. A neanche cento secondi dal rientro in campo, l’immortale capitano casagiovese s’inventa una conclusione di collo piede dalla trequarti che s’incespica all’incrocio dei pali (47’). Ma il pareggio non basta all’Hermes che, galvanizzata dal goal, assedia l’area avversaria. Solo di qualche centimetro escono fuori i tiri di Scarpato (50’) e Russo (52’), ma il goal è nell’aria e sopraggiunge al 56’. Scarpato scarta un cioccolatino per Izzo che conclude di prima, Pasquariello si distende ma non da forza al pallone che viene appoggiato in rete da Monaco (56’). Finalmente ritorna a timbrare il cartellino il fantasista sammaritano che manca l’appuntamento con il goal dalla gara d’andata contro il Cimitile dello scorso 21 settembre: e l’esultanza per la marcatura dimostra quanto aspettava di togliersi l’imprecisione di dosso, per un momento negativo che perdura da quando sbagliò il rigore nella sfida persa contro lo Sporting Nola. Ha una voglia matta di andare in rete anche Izzo che al 70’ si accentra e lascia partire una sventola che non inquadra lo specchio della porta. La Boys non è più quella della prima frazione ed al 77’ rimane in inferiorità numerica, a causa dell’espulsione di Viscardi. In questa circostanza si tratta di un errore del direttore di gara che avrebbe dovuto cacciare il secondo cartellino giallo non per Viscardi, bensì per Maresca che ha atterrato al limite dell’area Monaco. Ciò comunque non avrebbe salvato la Boys Caserta Academy dal subire un’espulsione ai propri danni. Da grande sorniona, l’Hermes Casagiove sfrutta lo stato confusionario degli ospiti ed ipoteca la pratica con il goal del 3-1 siglato da Scarpato. Sugli sviluppi di una punizione di Papa, Izzo si avventa sulla respinta di Pasquariello ma, anziché tirare, è altruista e lascia l’incarico della conclusione all’ex fantasista della Frattese che sigla il suo primo goal in maglia giallorossa. Nel finale i giallorossi di Vincenzo Casaccio arrotondano il risultato al 91’ con il nuovo arrivato Chiummariello, abile ad avventarsi sulla respinta di Pasquariello sul tiro di ravvicinato di Toscano. E’ il goal del 4-1 che mette la parola fine sul trionfo dell’Hermes Casagiove nel derby contro la Boys Caserta Academy.

TABELLINO: Hermes Casagiove-Boys Caserta Academy = 4-1

HERMES CASAGIOVE: Merola Tommaso, Di Gioia, Iannitti,Santonastaso, Mingione, Scalera, Russo (64’ Capobianco), Scarpato (83’ Chiummariello), Monaco (80’ Toscano), Papa, Izzo.In panchina: Di Bernardo, Bosi, Brustia, Perretta. Allenatore: Vincenzo Casaccio

BOYS CASERTA ACADEMY: Pasquariello, Supino (62’ DiglioAlessandro), Viscardi, Di Pippo, Maresca, Loreto, Picozzi(80’ Pianese), Cristiano, Palumbo, Di Gaetano, Della Peruta (59’ Lambiase). In panchina: Shchitka, Merola Fabio, Antonucci,Aveta. Allenatore: Gennaro Di Napoli

RETI: Palumbo 40’ (B), Papa 47’ (HC), Monaco 56’ (HC), Scarpato 79’ (HC), Chiummariello 91’ (HC)

ARBITRO: Geremia Vincenzo De Capua della sezione di Nola (assistenti: Danilo Iaccio e Francesco Scuoppo di Salerno)

NOTE: Ammoniti: Papa, Di Gioia (HC); Maresca, Picozzi (B). Espulso: Viscardi al 77’ per doppia ammonizione (B). Angoli: 4-2 per l’Hermes Casagiove. Recupero: 2 nel primo tempo; 3 nel secondo tempo. Spettatori: 150 circa

DOMENICO VASTANTE
UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE