CONDIVIDI

vesuvio-herculaneum-300x336

 

ATLETICO VESUVIO HERCULANEUM: Capece, Raia, Alberto, Orefice, Amoruso (46’ Attanasio), De Fenza, Bianco, Falanga, Silvano (64’ Russo), Casonaturale (85’ Laureto), Basso. A disp: Prete, Piscitelli,Cozzolino, Franco. All: Ulivi.

PIMONTE:Vitiello, Malafronte, Martino, Di Lieto, Iaccarino, Avitabile, Donnarumma, Apuzzo Giuliano, Apuzzo Giampiero, Di Palma (64’ Chierchia), Buonocore. A disp: Poliandri, Verdoliva, Somma, Minieri, Mauriello, Amodio. All: Durazzo

Reti:14’ e 16 Bianco, 90’ Laureto.

Arbitro: D’Errigo di Nocera Inferiore

Note: ammoniti Attanasio, Di Lieto.

Inizia nel migliore dei modi il 2014 per l’Atletico Vesuvio Herculaneum che con lo stesso punteggio della gara d’andata si sbarazza del Pimonte nel return match che segna la prima giornata di ritorno: al “Solaro” ci pensa bomber Bianco nell’arco di due minuti a mettere la strada in discesa per i granata. Il primo gol è da applausi: angolo di capitan Basso e colpo di tacco al volo che si insacca con l’aiuto del palo; centoventi secondi dopo la punta ercolanese viene lasciata colpevolmente sola dalla retroguardia ospite ed è un gioco da ragazzi insaccare di destro il cross proveniente dalla sinistra da parte di Casonaturale, per il 10° gol stagionale tra campionato (7 centri ndr) e Coppa Italia, che lo fanno diventare capocannoniere dei granata. Sul doppio vantaggio i padroni di casa avrebbero diverse occasioni per fare il tris e chiudere in anticipo la partita, ma prima Silvano al 38’ manda alto di testa su corner del solito Basso, poi ancora la giovane punta classe 1995 al 40’ si fa respingere con i piedi la conclusione da Vitiello, mentre al 45’ è clamoroso l’errore sottomisura di Casonaturale su assist di Bianco.

Nella ripresa il copione non cambia ed al 48’ è capitan Basso a sciupare una bella azione nata sull’asse Casonaturale-Falanga (migliori in campo di giornata ndr) mandando a lato di poco. Poi sale in cattedra Vitello che nega il gol a Silvano al 50’ ed a Bianco al 61’, deviando in ambo i casi in corner, mentre al 64’ è il palo a negare la gioia del gol a Falanga. La girandola dei cambi porta anche il neo entrato Russo ed il giovane Alberto ad un passo dal gol al 85’ ed al 88’, con ancora il numero uno ospite protagonista che non può nulla però allo scadere sul cross dalla destra di Russo che vede l’altro subentrato Laureto schiacciare di testa in rete da due passi a porta vuota per il 3-0 finale.

Ufficio Stampa A.S. D. Atletico Vesuvio Herculaneum