CONDIVIDI

sanita

Al “San Gennaro dei Poveri” la sfida tra Sanità Calcio e Real Marchesa termina in parità con il risultato di zero a zero, al termine di una gara giocata su ritmi molto bassi e poco spettacolare, ma che i locali avrebbero meritato di vincere per la maggiore determinazione, purtroppo per loro hanno peccato di precisione, un plauso, però va fatto agli ospiti che con grande grinta hanno resistito al forcing locale.

Riavvolgendo il film della gara, la contesa inizia subito con grande intensità, entrambe le squadre si affrontano a viso aperto, tuttavia le occasioni da rete latitano e nella prima metà della frazione non si assistono ad occasione degne di nota, con il passare del tempo, però i locali serrano le file ed alzano il baricentro, effettuando uno sterile forcing, che tuttavia produce due ghiotte occasioni, al 22’ Di Maio calcia dal limite sx, ma la sua conclusione è stoppata da Russo in disperata uscita e poi spazzata dalla difesa vesuviana, la seconda occasione, capita sui piedi di Avolio che al 31’ servito da una punizione dalla ¾ centrale calcia dall’altezza del vertice basso dx, ma la sfera termina a lato, sulla rapida ripartenza gli ospiti hanno una grande occasione con Giardiello, ma il suo tiro cross da centro area sx attraversa tutta l’area senza trovare deviazioni, la prima frazione si chiude con un nuovo brivido per la Real Marchesa, il protagonista è Di Maio che al 36’ calcia ad incrociare da centro area dx, ma la sfera lambisce la traversa.

Nella seconda frazione, i locali scendono in campo molto motivati, infatti, al 49’ Avolio su punizione calciata dai 20 metri centrali, sfiora l’incrocio, sembra il preludio ad una ripresa molto spettacolare, invece resta l’unica azione degna di nota di una frazione dominata dai locali, che chiudono gli ospiti nella propria ¾, ma non riescono mai a rendersi pericolosi, per tutta la frazione si assiste ad un forcing della Sanità Calcio, che gioca stabilmente nella meta campo vesuviana, ma a parte cross e tentativi velleitari, nessuna occasione crea seri pericoli alla Real Marchesa.

Termina dunque 0 a 0 un risultato che soddisfa gli ospiti, scesi in campo con quest’obiettivo, in quanto li avvicina alla salvezza diretta, viceversa molto rammarico per i locali che nonostante abbiamo dominato per tutti i novanta minuti non sono riusciti a portare a casa una vittoria meritata almeno dal punto di vista del possesso palla.

Edgardo Spiezia