CONDIVIDI

Antonio De Lucia

La Real Maceratese è tornata al lavoro dopo il trionfo nel match casalingo contro il Comprensorio Atellano. Una vittoria fortemente voluta dalla compagine del presidente Andrea Guida e dei vicepresidenti Giuseppe Iannotta e Giuseppe Criscuolo, contenti di veder volare la propria compagine verso le posizioni di testa. Ma guai a farsi prendere dalla troppa euforia. I maceratesi di Giuseppe Cicala non hanno alcuna intenzione di cullarsi sulla doppia vittoria consecutiva ed infatti stanno preparando con la consueta concentrazione la sfida di sabato a Santa Maria La Fossa.

Determinante ai fini del risultato, con il goal che ha sbloccato il punteggio sabato, il capitano Antonio De Lucia. Il difensore classe ’86 preferisce anteporre sempre le logiche di gruppo alle gioie personali: “E’ stata una partita molto combattuta, diventa utile per ampliare la nostra striscia positiva. Bisogna pensare sempre in meglio e lavorare settimana per settimana. Il nostro punto di forza è il gruppo, dobbiamo remare tutti verso un unico scopo”.

Grande gioia per il goal che ha delle dediche ben precise: “Sono molto contento più per il gruppo che a livello personale. L’importante è che, insieme al goal di Trotta, siamo riusciti a portare a casa il risultato. Ringrazio per questo il gruppo e lo staff per la fiducia, eleggendomi a capitano del gruppo. La dedica va alla mia famiglia, soprattutto a mio padre che crede in me sin da piccolo, ed ai dirigenti della Real Maceratese, tra cui il dg Mezzacapo ed il team manager Costantino, che mi hanno dato l’opportunità di tornare in Promozione”.

Cresciuto nella Maddalonese, De Lucia ha vestito le maglie della Casertana, Hermes Casagiove, Vis San Nicola, San Nicola e San Marco Evangelista, prima di approdare a Macerata Campania. E’ uno di quei calciatori che bada al sodo, senza fare tanti giri di parole: “Con la Juve Pro Poggiomarino abbiamo perso con un buon quoziente di sfortuna. Ora ci prepariamo alla sfida di sabato contro il Santa Maria La Fossa. Sarà una partita molto dura. Si tratta di una neopromossa, con giocatori e l’allenatore validi. Noi scendiamo in campo con la nostra forza, giochiamo dappertutto, poi vediamo cosa dice il campo”.

 

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. REAL MACERATESE

 

COMUNICATO STAMPA N° 24 stagione 2015-2016