CONDIVIDI

 

La gioia dell'Hermes Casagiove per la salvezza

Mitici! I giallorossi della famiglia Corsale ottengono la salvezza matematica in Eccellenza grazie alla vittoria per 3-2 contro il Casalnuovo. Una giornata memorabile per l’Hermes Casagiove che ottiene la seconda salvezza consecutiva nella categoria extraregionale in appena due anni di militanza, davanti agli occhi dei tanti bambini e ragazzi della scuola calcio che hanno assiepato la tribuna del “Comunale” di Curti. Dopo una lunga risalita, la truppa allenata da Ferdinando Di Benedetto ha concretizzato il sogno di tutto l’ambiente giallorosso, chiudendo il campionato all’undicesimo posto a quota 37 punti. Un traguardo raggiunto anche grazie ai risultati degli altri campi, infatti per effetto delle vittorie di Herculaneum e Boys Caivanese contro Gladiator e Mondragone, i ragazzi del ds Massimo Lombardi hanno scavalcato in un sol boccone le due concorrenti casertane, spingendo di fatto ai play-out i domiziani che se la vedranno contro la Virtus Volla.

PRE-PARTITA. Bella iniziativa organizzata dal presidente Michele Corsale e dal segretario Domenico Vastante, con la collaborazione degli allenatori del settore giovanile Luigi Esposito, Raffaele Esposito, Raffaele Iannitti e Giovanni Cepparulo. Le due squadre hanno fatto il proprio ingresso in campo mano nella mano con i bambini della scuola calcio, che poi sono stati immortalati in una foto insieme ai propri beniamini della prima squadra. Un momento molto emozionante per la grande famiglia Hermes Casagiove che si dimostra molto unita tra i reparti che la compongono.

GARA. A differenza del Casalnuovo che risiede nella parte della classifica, senza avere però alcuna speranza di acciuffare i play-off, la Pasta Reggia Hermes Casagiove ha un solo risultato a disposizione e, appena entrata in campo, preme il piede sull’acceleratore. La prima occasione al 10’. Izzo imbecca Scognamiglio che prova il pallonetto: la palla si stampa sulla traversa e torna in campo nello spazio d’azione di Capobianco che caccia dal cilindro la rovesciata: acrobazia che appartiene al suo repertorio ma che Severino blocca centralmente. Replicano gli ospiti con Amoroso che calcia centralmente dal limite (15’). Nonostante l’assenza di squalifica del capocannoniere Del Prete, l’attacco giallorosso è in gran forma. Ne è l’emblema l’azione corale del trio avanzato che al 19’ sblocca il punteggio. Izzo affonda sulla destra e crossa al centro; Scognamiglio fa velo per Capobianco che stoppa ed infila la palla nell’angolino. L’estroso attaccante classe ’87 raddoppia quattro giri di lancette dopo. Allegretta pesca nello spazio Scognamiglio il quale elude la posizione di off-side e calcia in diagonale: Severino respinge ma sulla ribattuta il più lesto è Capobianco che a porta sguarnita sigla il suo secondo goal di giornata. Vincenzo Capobianco si conferma uomo decisivo nelle imprese dell’Hermes Casagiove. Due anni fa mise lo zampino nella vittoria del campionato con la rete dello 0-2 a San Felice a Cancello, l’anno scorso colpì il palo nell’exploit dello spareggio di Procida, quest’anno due reti molto pesanti. Ma il Casalnuovo reagisce ed al 29’ accorcia le distanze con il gran colpo di testa di Scippa, su traversone di D’Alise, che trafigge Merola. I padroni di casa si spaventano ma riportano a due le reti di vantaggio al 40’. Sugli sviluppi del corner, Capobianco pennella per Scognamiglio che, sul secondo palo, cala il tris con un imperioso stacco di testa. A causa del gran caldo che imperversa in Campania, il ritmo nella ripresa diminuisce. I napoletani di Vincenzo Castaldo vogliono rimettersi in careggiata e vanno vicini al goal con Raspaolo che sfiora il palo con un tiro velenoso (55’). La rete del Casalnuovo arriva al 67’ con Laudando che, servito da Raspaolo, scaraventa la palla in rete. Negli ultimi venti minuti Lorenzo Massaro, sostituto in panchina di Ferdinando Di Benedetto che è presente in tribuna, si preoccupa ed arretra il baricentro. Girandola di cambi e i giallorossi stringono i denti per proteggere la vittoria. Al triplice fischio gioia contenuta della truppa che può finalmente esultare quando da Ercolano e Mondragone arrivano notizie confortanti. Estasi allo stato puro per la Pasta Reggia Hermes Casagiove che conquista la meritata permanenza in Eccellenza.

Tabellino: PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE-CASALNUOVO = 3-2 (parziali: 3-1; 0-1)

PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE: Merola, Tortora, Sparaco, Mirto, Laezza, Izzo, Capobianco, Capissi (53’ Puzone), Scognamiglio (62’ Pascarella), Perretta (72’ Picozzi), Allegretta. In panchina: De Rosa, Buonanno, Malasomma, Campana. Allenatore: Lorenzo Massaro (in tribuna Ferdinando Di Benedetto)

CASALNUOVO:  Severino, D’Alise, Donniacono, Pelliccia (61’ Laudando), Cerbone (44’ Barretta), Giannino, Gallinaro, Siciliano, Scippa, Raspaolo (73’ Leanza), Amoroso. In panchina: Sollo, Tufo, Romano, Sorrentino. Allenatore: Vincenzo Castaldo

RETI: 19’ Capobianco (P), 23’ Capobianco (P), 29’ Scippa (C), 40’ Scognamiglio (P), 67’ Laudando (C)

ARBITRO: Marco Porcheddu della sezione di Oristano (assistenti: Stefano Camillo ed Ernesto Napoli di Salerno)

NOTE: Ammoniti: /. Angoli: 4-2. Fuorigioco: 2-0. Recupero: 2 nel primo tempo; 3 nel secondo tempo. Spettatori: 400

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE