CONDIVIDI

Pasta Reggia Hermes Casagiove-Portici

Una rimaneggiatissima Pasta Reggia Hermes Casagiove soccombe al cospetto del Portici. In una giornata in cui il maltempo l’ha fatta da padrone, i giallorossi della famiglia Corsale escono sconfitti dal terreno di gioco col risultato di 0-3. Punteggio bugiardo, considerando che nella prima frazione la squadra di Santonastaso ha tenuto testo ad uno dei tridenti offensivi più forti del girone A di Eccellenza. Le assenze per diversi motivi del capitano Merola, Gargiulo, Di Fiore e Campana nella seconda frazione hanno pesato tantissimo sul giovane gruppo giallorosso che si lecca le ferite per la debacle interna.

PRIMO TEMPO. Nonostante la pioggia sia incessante sin dalla mattinata, il terreno di gioco del “Comunale” di Curti mantiene e permette la disputa della gara. E’ ovvio però che il gioco non sia dei migliori, poiché i giocatori dimostrano enormi problemi di stabilità su un campo ai limiti della praticabilità. Pasta Reggia Hermes Casagiove abbastanza rimaneggiata per le assenze di Gargiulo, Di Fiore, Merola, quest’ultimo assente dell’ultim’ora per un lutto in famiglia. Dopo i primi minuti di studio, la prima conclusione è ad opera di Izzo che ci prova dai 25 metri: palla a lato (6’). La replica del Portici arriva su corner. Su angolo, Sardo pesca l’indisturbato Scielzo sul secondo palo: il colpo di testa è debole e la palla finisce clamorosamente fuori (9’). Gli ospiti prendono fiducia e Scielzo calcia un bolide dal limite. Al debutto in Eccellenza a causa dell’assenza di Merola, il casagiovese doc Di Bernardo è chiamato al primo intervento e si disimpegna bene, distendendosi sulla sinistra e respingendo il pallone (10’). Dopo alcuni minuti di confronto acceso, la partita cala di ritmo. La difesa, capeggiata da Laezza e perfezionata da tre under promettenti, non rischia nulla e fa correre pochissimi pericoli al proprio portiere. In ben due occasioni Laezza toglie ogni preoccupazione, mettendo in pratica il tackle in scivolata, con cui anticipa Scielzo e Ioio. Alla mezz’ora la punizione di Ioio termina a lato (30’). Il tridente offensivo, agli ordini di Pasquale Borrelli, composto da Rima, Ioio e Scielzo, non è favorito dalle condizioni rovinose del terreno di gioco e viene neutralizzato dalla retroguardia locale. La Pasta Reggia Hermes Casagiove torna a rendersi pericolosa al 41’. Su uno degli schemi prediletti dal tecnico Domenico Santonastaso, Minauda batte ed Aliyev anticipa tutti ma la palla sorvola la traversa. Nell’ultimo minuto un’occasione per parte. Sardo entra in area e, a tu per tu con Di Bernardo, si fa ipnotizzare dal pipelet che devia di piede. Sul capovolgimento di fronte parte la ripartenza giallorossa. Izzo cede la sfera al meglio posizionato Mazza che non ci pensa un attimo e lascia partire un tiro insidioso che manca il bersaglio grosso di poco (45’). Dopo due minuti di recupero la prima frazione si conclude sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO. La pioggia resta la principale protagonista del confronto anche nella ripresa. A rompere gli indugi è il tentativo da fuori del neo entrato tra i giallorossi Desiato che non inquadra lo specchio della porta (48’). Sugli sviluppi del corner di Izzo, svetta Laezza ma la sfera si spegne a lato (61’). Il Portici si salva e sblocca il risultato al 64’. Alla prima azione della ripresa, dalla sinistra Scielzo pennella per Rima che di testa sovrasta un difensore ed insacca. Mentre nella prima frazione, il trio ospite era stato fermato in ogni occasione, la rete cambia tutto. Tanti sono gli spazi per il Portici che raddoppia al 68’. Sulla punizione da posizione defilata di Rima, il tocco di Scielzo serve quanto basta per trafiggere Di Bernardo. La reazione della Pasta Reggia Hermes Casagiove trova il suo momento più alto al 76’. Izzo imbecca Mazza, il suo colpo di testa scavalca Amato ma, poco prima che i tifosi giallorossi possano festeggiare, si erge ad eroe ospite Visone che salva sulla linea. All’80’ Di Bernardo è costretto agli straordinari per respingere la conclusione di Basso. Il confronto tra i due si ripete all’88’ e questa volta il centrocampista ospite è più fortunato e realizza lo 0-3 finale.

Tabellino: PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE-PORTICI = 0-3

PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE: Di Bernardo, Buonanno, D’Alterio, Campana (46’ Desiato), Sparaco, Laezza, Coppola (67’ Famoso), Minauda, Aliyev, Izzo (79’ Ostrifate), Mazza. In panchina: Salzano, Di Gennaro, Leone Luigi, Leone Michele I. Allenatore: Domenico Santonastaso

PORTICI 1906: Amato, Visone, Novelli, Olivieri, Alterio, Fiorillo, Scielzo (73’ Ursomanno), Sardo (84’ Ragosta), Ioio (77’ Murolo), Rima, Basso. In panchina: Menna, Ineguale, Veneruso, Romano. Allenatore: Pasquale Borrelli

RETE: 64’ Rima (PO), 68’ Scielzo (PO), 88’ Basso (PO)

ARBITRO: Luigi Junior Palmieri di Avellino (assistenti: Domenico Castaldo e Giovanni Sepe di Frattamaggiore)

NOTE: Ammoniti: Mazza (PA); Rima, Visone, Alterio, Novelli (PO).  Angoli: 1-4. Fuorigioco: 2-4. Recupero: 2 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 170 circa

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE