CONDIVIDI

hermes-casagiove logo

BACOLI – 14/12/2014

L’Hermes Casagiove non riesce ad assoggettare il Castello Aragonese di Baia, simbolo di Bacoli e splendida cornice del Tony Chiovato. La compagine giallorossa non va oltre il pari nello scontro salvezza contro la Sibilla Soccer. L’equilibrio regna per buona parte dell’incontro ed il risultato definitivo di 0-0 ne è la logica conseguenza. Terzo risultato utile consecutivo per Merola & soci, i quali hanno conquistato cinque punti nelle sfide contro Gladiator, San Marco Trotti ed appunto la Sibilla Soccer. Anche sulla zona costiera, situata nella provincia di Napoli, gli uomini di Domenico Santonastaso hanno costruito ottime trame di gioco, a cui però non ha susseguito la finalizzazione sotto porta. Il girone d’andata si chiude con il match casalingo di sabato prossimo contro l’Isola di Procida, ultima tappa di un 2014 che ha catapultato per la prima volta l’Hermes nel palcoscenico dell’Eccellenza.

PRIMO TEMPO. Tra i casagiovesi si registra l’esordio dal primo minuto dei nuovi acquisti De Cesare e Scarpato, chiamato a sostituire l’infortunato Mastroianni. A differenza di tante altre gare, l’approccio ospite è quello richiesto da Domenico Santonastaso. Izza manda a lato al 3’, poi Scarpato scambia con Monaco ma conclude alto (13’).Un minuto dopo è l’identica combinazione tra i due atleti. Monaco imbecca Scarpato che si gira in area di rigore e vede sfilare la palla a fil di palo (14’).Vincenzo Carannante, sostituto in panchina dello squalificato Raffaele D’Aniello, corre ai ripari ed apporta le modifiche al suo ingranaggio. Da brividi è il terzo tempo di Ioio, su sponda di Guarracino, che scaraventa la palla di poco a lato (18’). La Sibilla Soccer trova le misure all’Hermes e le regala meno spazio. Persiste comunque la manovra ospite, fatta di fraseggi bassi e possesso palla. Per assistere ad una nuova emozione, bisogna attendere il 39’, quando Gravagnone blocca il tentativo di testa di Vincenzo Russo.

SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa l’Hermes Casagiove preme nuovamente il piede sull’acceleratore. Laezza non impatta a dovere il calcio d’angolo di Monaco (49’). Dall’altra parte i padroni di casa recriminano per un presunto atterramento in area ai danni di Lepre: l’arbitro non è dello stesso parere e ammonisce per simulazione l’esterno locale (55’). L’occasionissima per la matricola casagiovese arriva al 60’. Imbucata di Scarpato per Monaco: l’attaccante sammaritano entra in area ma si fa respingere il tiro da Gravagnone. Un minuto dopo tentativo di contro balzo di Scarpato che si spegne a lato (61’). Ancora Mingione arriva con un attimo di ritardo sul calcio piazzato di Monaco (67’). Da applausi è la progressione al 69’ di Scarpato che percorre trenta metri palla al piede, dribbla Simioli ed incrocia il tiro: il bersaglio grosso viene mancato di pochi centimetri. All’82’ i padroni di casa restano in inferiorità numerica per la doppia ammonizione racimolata in appena dieci minuti da Armando D’Alterio. Nonostante l’uomo in meno, la Sibilla Soccer non demorde e va al tiro con il nuovo entrato Capuano: blocca a terra Merola (92’). Un minuto dopo la conclusione di Diana finisce alta (93’). A pochi secondi dal termine, lo stesso esterno sinistro della Sibilla Soccer si vede sventolare il cartellino rosso per un’ingiuria rivolta ad un calciatore avversario. Per l’Hermes c’è poco tempo a disposizione per l’ultimo assalto, così finisce col punteggio di 0-0.

Tabellino: SIBILLA SOCCER-HERMES CASAGIOVE = 0-0 (parziali: 0-0; 0-0)

SIBILLA SOCCER: Gravagnone, Simioli, Diana, Conte (57’ Scherillo), Cuomo, D’Alterio Armando, Lepre, Carannante, Ioio, Cicatiello, Guarracino (57’ Capuano). In panchina: Varone, Longobardo, Russo Luca, Trincone, Bonavoglia. Allenatore: Vincenzo Carannante (sostituisce lo squalificato Raffaele D’Aniello)

HERMES CASAGIOVE: Merola, Salzillo Francesco (85’ D’Alterio Francesco), De Cesare, Santonastaso, Mingione, Laezza, Russo, Scarpato, Izzo, Monaco (80’ Nuzzo), Desiato (90’ Salzillo Raffaele). In panchina: Di Caprio, Degli Innocenti, Iannitti, Chiummariello. Allenatore: Domenico Santonastaso

ARBITRO: Domenico Castellone della sezione di Napoli (assistenti: Angelo Palma e Pasquale De Stefano di Nola)

NOTE: Ammoniti: Cuomo, D’Alterio Armando, Lepre, Capuano (S); De Cesare, Santonastaso (H). Recupero: 2 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Angoli: Spettatori: 100 circa

 

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE