CONDIVIDI

hermes-casagiove logo

L’Hermes Casagiove vìola il “Mario Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, grazie al capolavoro di Benito Izzo. La prima vittoria esterna in Eccellenza non poteva che essere siglata con un eurogoal e regala alla matricola giallorossa una di quelle pagine memorabili della propria ultratrentennale storia. Dopo oltre novantacinque minuti di confronto, il team della famiglia Corsale s’impone col punteggio di 0-1 e si rialza in classifica, dopo le tre sconfitte precedenti. Tre punti che consentono all’Hermes di abbandonare l’ultimo posto in graduatoria e guardare con nuovo entusiasmo al prosieguo del campionato. La dedica di questo trionfo conquistato meritatamente va al presidente Michele Corsale, che spegne sessantasette candeline, ed ad Andrea Giaconia, sponsor dell’Hermes che festeggia l’onomastico.

PRE-PARTITA. Come previsto alla vigilia, Galdo si affida al classico 4-4-2, con Majella e De Falco tandem d’attacco. Domenico Santonastaso non modifica il proprio 4-3-3, in cui partono dal primo minuto i due ex dello scorso anno Laezza e Degli Innocenti. Vigilia particolare anche per Salvatore Saldamarco ed Umberto Mastellone, sammaritani doc ma da diverse stagioni perni dell’Hermes Casagiove.

PRIMO TEMPO. Nei primi venti minuti regna l’equilibrio. Le due squadre si studiano, alla ricerca di carpire eventuali difetti delle rispettive avversarie. La prima emozione arriva al 19’ e potrebbe cambiare da subito l’esito del match. Capovolgimento di fronte di Mastroianni per Izzo, retropassaggio di prima per Russo che sfiora la traversa da buona posizione (19’). L’azione susseguente è dello stesso peso. Majella crossa in direzione di Barone che controlla palla e si esibisce in una bellissima rovesciata: la palla sbatte sul palo e poi viene spazzata da Laezza (23’). Un minuto dopo Majella non arriva di un soffio sul passaggio velenoso di uno scatenato Barone (24’). Il pallino del gioco è nelle mani dei giallorossi che si dimostrano più efficienti in quanto a possesso palla. Al 35’ il sammaritano doc Monaco premia la sovrapposizione di Russo, cross al centro ed anche questa volta Izzo giunge con un attimo di ritardo sulla palla che prende velocità sul terreno bagnato. Al 40’ Palumbo anticipa il proprio compagno di squadra Majella ma svirgola il calcio piazzato di De Falco.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa i giallorossi di Domenico Santonastaso vanno immediatamente all’assalto. Pirozzi toglie letteralmente dalla testa di Laezza il goal del vantaggio (47’), mentre al 53’ è provvidenziale l’uscita di Alcolino a respingere il tentativo ravvicinato di Monaco, su assist di Izzo. Si rivedono i padroni di casa con la conclusione a lato di Majella (55’), a cui segue l’incornata di Pirozzi, su traversone di De Falco, che sfiora il palo (59’). Majella ha il guizzo giusto al 60’, ma Laezza preferisce falciarlo, così si vede recapitare il secondo cartellino giallo e conseguente espulsione dal direttore di gara. L’inferiorità numerica dell’Hermes dura appena sessanta secondi, poiché sul capovolgimento di fronte Palumbo ostacola con il braccio un’azione di Russo. Seconda ammonizione anche per il difensore locale che viene mandato sotto la doccia anticipatamente (61’). Con un uomo in meno per parte, il possesso palla è una prerogativa soprattutto degli ospiti. Sale l’intensità tra Merola & soci, così in uno dei fraseggi migliori arriva il goal partita. Russo, Monaco e Mastroianni lavorano palla sulla destra, poi servizio per Izzo. Il peperino maddalonese stoppa e caccia dal cilindro un vero e proprio jolly: dai venticinque metri la sfera si conficca all’incrocio dei pali, risultando imparabile per Alcolino (68’). Primo goal stagionale, ma dal peso indefinito, per il talento classe ’94 che spezza in due la contesa. Nel finale i neroazzurri di Giovanni Galdo vanno all’arrembaggio e si affidano spesso alle soluzioni a giro di De Falco. Merola abbassa definitivamente la saracinesca e l’Hermes compie il blitz al Piccirillo.

Tabellino: GLADIATOR-HERMES CASAGIOVE = 0-1 (parziali: 0-0; 0-1)

GLADIATOR: Alcolino, Botta, Palumbo, Barone, Pirozzi, Parentato, Carnevale (46’ Borriello – 69’ Serrao), Mugione (46’ Russo Salvatore), Esposito, De Falco, Majella. In panchina: Tafuri, Cocozza, Capitelli, Visconte. Allenatore: Giovanni Galdo

HERMES CASAGIOVE: Merola, Salzillo, Degli Innocenti, Santonastaso, Nuzzo, Laezza, Russo Vincenzo (86’ Toscano), Mastroianni, Monaco (79’ Iannitti), Izzo, Desiato. In panchina: Palmiero, Iuliano, D’Alterio, Perretta, Fucci. Allenatore: Domenico Santonastaso

RETE: Izzo 68’ (H)

ARBITRO: Stefano Mauro della sezione di Agropoli (assistenti: Carmine Picariello di Avellino e Giovanni Autiero di Ercolano)

NOTE: Ammoniti: De Falco, Pirozzi (G); Santonastaso, Merola, Nuzzo (H). Espulsi: Palumbo (G); Laezza (H). Angoli: 3-4. Fuorigioco: 4-2. Recupero: 1 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 120 circa

 

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE