CONDIVIDI

Armando Toscano

Con il rigore trasformato domenica pomeriggio a Monte di Procida contro la Puteolana 1909, Armando Toscano è entrato di diritto nella storia dell’Hermes Casagiove. L’attaccante, nato a Caserta il 28 dicembre 1987, ha realizzato il suo primo goal in Eccellenza e mantiene intatta la sua notevole media realizzativa. Il pareggio, siglato al 93° del delicato scontro salvezza, non poteva che essere concretizzato da colui che spesso ha firmato goal pesanti e che gonfia la rete in favore dell’Hermes dalla lontana stagione 2003-2004. E’ da quella annata, infatti, che Toscano fa parte del club della famiglia Corsale, arrivato alla juniores regionale di Antonio Pignataro, dopo aver mosso i primi calci al pallone nell’Acquaviva ed nell’Istituto Salesiano di Caserta. Tenendo conto che il 2012-2013 è stata l’unica annata in cui lui ha deciso di emigrare in direzione Guardia Sanframondi prima e Solopaca poi, questa è la sua undicesima stagione con addosso la casacca del team fondato nel 1983. Una vita con i colori giallorossi che gli hanno permesso di lasciare il segno in ogni categoria disputata, sotto la guida del suo mentore Michele Corsale che in questi anni ha cercato di insegnargli i trucchi del mestiere. Nell’estate del 2003, alla tenera età di sedici anni, inizia la sua esperienza nel campionato di Attività Mista, spostato definitivamente in attacco, dopo che in precedenza si era esibito addirittura come portiere (nei Primi Calci e Pulcini) e poi come esterno offensivo. In due anni sigla 42 reti nel girone A fatto di sole casertane, poi nella stagione 2005-2006 arriva il suo debutto in Prima Categoria con il tecnico Filippo De Lucia, con cui sigla 2 reti a diciotto anni appena compiuti in 8 presenze. Girovaga tra juniores e prima squadra, prima di entrare in pianta stabile tra “i più grandi” nella stagione 2009-2010. Dopo le caterve di reti messe a segno nella massima selezione giovanile, Armando Toscano conferma le sue doti di cecchino infallibile anche in Prima Categoria con 12 reti in 26 presenze nel 2009-2010 e 9 reti in 20 presenze nel 2010-2011. Nell’estate del 2011 lo staff societario presenta domanda di ripescaggio in Promozione ed, a riconoscenza di un’ottima competenza e professionalità, viene premiato. Inserita nel girone C, con squadre provenienti prettamente dal Sannio e dall’Irpinia, l’Hermes si classifica al quarto posto e Toscano confeziona 12 marcature in 22 presenze, sia agli ordini di Antonio Pignataro che di Vincenzo Casaccio, subentrato a campionato in corso. La stagione 2012-2013 è quella del suo esilio. Allontanatosi dal clima felice di casa per provare nuove sensazioni e capire cosa significa il pianeta Hermes, la gran nostalgia lo spinge a ritornare a Piazza d’Armi giusto in tempo per il trionfo nel campionato di Promozione dello scorso anno, contribuendo con 8 reti tra campionato e Coppa Italia. Confermatissimo dalla dirigenza che da anni punta su di lui anche nelle vesti di istruttore della scuola calcio, arriva finalmente l’esordio in Eccellenza il 21 ottobre contro il Campania Ponticelli, regalatogli a dieci minuti dalla fine dal nuovo allenatore Domenico Santonastaso. Infine, strana coincidenza vuole che, domenica scorsa 2 novembre, egli ha siglato la sua prima rete in Eccellenza nel giorno della commemorazione dei defunti. Il modo migliore per salutare la sua cara nonna e lo zio che sono le dediche perenni di ogni sua rete.

 

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE