CONDIVIDI

Domenico Santonastaso e Roberto Corsale discutono

Subire il goal del pareggio allo scadere, dopo che qualche minuto prima sono state fallite diverse limpide occasioni da rete, amareggia l’intero ambiente dell’Hermes Casagiove. Per oltre ottanta minuti il team della famiglia Corsale ha pregustato i tre punti, poi l’incornata di Capuano ha rovinato quella che poteva e doveva essere la seconda vittoria stagionale. Troppi errori sotto porta hanno sbarrato la strada ad un trionfo che avrebbe potuto migliorare e non poco la classifica dei ragazzi allenati da Domenico Santonastaso e  che avrebbe potuto regalare tutt’altro umore nel gruppo casagiovese, a pochi giorni da un altro bollente confronto contro la Puteolana 1909. Ma quanto successo sabato scorso deve trarre da lezione per Merola & soci che non possono permettersi di mantenere in bilico una partita stra-dominata, addirittura nonostante l’inferiorità numerica. Come ha dimostrato sabato, la legge del calcio non perdona ed il Real Forio 2014 se n’è tornato sull’isola d’Ischia con un punto racimolato, malgrado i sette under in campo ed una rosa rimaneggiata. Inconsolabile a fine partita il tecnico Domenico Santonastaso che spiega: “C’è grande amarezza per una partita fondamentale. Non pregiudica il nostro campionato poiché siamo appena alla settima, però c’è il rammarico di aver lasciato due punti contro una squadra che onestamente si è rivelata poco. Nonostante abbiamo giocato settanta minuti con un uomo in meno, abbiamo costruito quattro, cinque palle goal ma non le abbiamo sfruttate. La legge del calcio è tremenda e ti punisce, quindi quasi non puoi permetterti di sbagliare. Le giornate storte possono capitare e sabato il nostro bomber Russo che normalmente non perdona ha sciupato tre occasioni, che avrebbe potuto chiudere la partita. Siamo stati sfortunati ma non posso dire niente ai ragazzi che hanno giocato alla grande ed hanno corso anche per Fucci che è stato espulso alla mezz’ora”. Sulla falsariga delle parole del tecnico, anche il direttore sportivo Roberto Corsale afferma: “Troppe ingenuità ci hanno condannato. Dobbiamo fare tre quattro goal all’avversario e chiudere le partite, invece contro il Real Forio questo non è accaduto e l’avversario ci ha riagguantato al 90°. Questi due punti persi ci peseranno durante il cammino ma abbiamo l’obbligo di rifarci lungo la strada, conquistandoli fuori casa per recuperare quella media che ci eravamo prefissati nella tabella di marcia”.

DOMENICO VASTANTE
UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE