CONDIVIDI

L'esultanza dell'Hermes Casagiove

Con un cuore immenso l’Hermes Casagiove conquista la prima vittoria della propria storia in Eccellenza. Nello scontro salvezza contro la Nuova Quarto per la Legalità, i giallorossi della famiglia Corsale mettono in campo tutta la propria grinta ed ottengono la vittoria con il risultato di 2-0. Grazie al trionfo, Merola & soci abbandonano l’ultimo posto e guardano con più tranquillità al prosieguo della stagione. Non è stata per niente una passeggiata contro una diretta concorrente alla salvezza come il team flegreo che ha dominato nella prima frazione, ma l’ottima performance della ripresa è stata determinante per la conquista dell’intera posta in palio. Gran merito va all’allenatore Domenico Santonastaso che ha saputo infondere la giusta concentrazione ai ragazzi nei momenti di maggior sconforto e di averli incitati fino alla fine, supportato dal ds Roberto Corsale e dal team manager Salvatore Saldamarco.

PRIMO TEMPO. Entrambe le selezioni provengono da due sconfitte, contro San Giorgio 1926 ed Isola di Procida, e sono motivate a rialzarsi nel big match salvezza del quarto turno. Partono subito forte i quartesi, allenati da Marco Mazziotti, che si rendono pericolosi al 4’ con Barbella che supera Iannitti ma sbaglia la conclusione. Dall’altra parte Ciccarelli para la punizione di Russo (12’). Dopo venti minuti poco movimentati, la gara sale di ritmo ed al 21’ Mastroianni effettua un lancio sulla fascia destra per Monaco; quest’ultimo entra in area, rientra verso il centro e lascia partire una conclusione che si spegne di poco a lato (21’). Da lì in poi la Nuova Quarto per la Legalità guadagna il predominio territoriale e nell’ultimo quarto d’ora costruisce tre occasioni importanti che capitano sempre sui piedi di Di Fusco. Al 30’ Ciocia agisce da sponda per Di Fusco che ci prova dal limite dell’area ma manda a lato. Sempre a lato termina il calcio piazzato dello stesso centrocampista (35’). Poi, a conclusione di dieci minuti di fuoco, Micillo crossa al centro, Ciocia di tacco apre lo spazio per Di Fusco che mira all’angolino ma clamorosamente sfiora il palo, tra la rabbia dei suoi compagni di squadra.

SECONDO TEMPO. La sofferenza della prima frazione non è piaciuta all’allenatore Domenico Santonastaso che negli spogliatoi striglia la sua squadra. La carica funziona per i giallorossi che al 51’ avvertono gli ospiti. Mastroianni pesca il corridoio per Russo che però viene murato da Zinno. La partita vive una situazione di stallo, quando al 59’ la buona qualità della manovra casagiovese viene premiata. Dopo aver recuperato palla, Luca Santonastaso imbecca in velocità Vincenzo Santonastaso sulla fascia destra. Il guerriero casagiovese arriva sul fondo, scruta l’uscita disperata di Ciccarelli e, prima dell’uscita di costui, serve al centro dell’area l’indisturbato Monaco: freddezza glaciale e palla sotto la traversa (59’). Il peperino sammaritano corre subito in direzione del padre, che qualche mese fa ha subito una grave operazione, e lo abbraccia più forte che poteva. Neanche il tempo di esultare che però l’arbitro decreta un calcio di rigore a favore del Quarto, per contatto dubbio tra Ciocia e Degli Innocenti. Dal dischetto si presenta lo stesso attaccante che viene ipnotizzato da Merola con un grande riflesso (67’). Secondo rigore parato in campionato dal pipelet di Maddaloni che si ripete dopo l’exploit su Mattioli del Campania Ponticelli. Scampato il pericolo, l’Hermes ipoteca la vittoria con il raddoppio del giovane Iannitti, il quale capitalizza il corner battuto da Luca Santonastaso (78’). Tutto l’ambiente Hermes si emoziona perla rete del frutto del vivaio di Michele Corsale e si mangia le mani per la chance non capitalizzata da un generoso Salzillo. A tempo scaduto Iuliano salva su Di Fusco ed i giallorossi conquistano il primo sorriso in Eccellenza.

Tabellino: HERMES CASAGIOVE-NUOVA QUARTO PER LA LEGALITA’ = 2-0 (parziali: 0-0; 2-0)

HERMES CASAGIOVE: Merola, Degli Innocenti, Iannitti, Santonastaso Vincenzo, Mingione, Nuzzo, Russo (85’ Toscano), Santonastaso Luca, Monaco (77’ Iuliano), Mastroianni (60’ Fucci), Salzillo. In panchina: Roberti, Pellegrino, Desiato, Palmiero. Allenatore: Domenico Santonastaso

NUOVA QUARTO PER LA LEGALITA’: Ciccarelli, Santangelo, Sica, Foti, Cuomo (60’ Pirone), Zinno, Melcarne, Di Fusco, Ciocia, Barbella (70’ Gallinaro), Micillo (76’ Aveta). In panchina: Gaiangos, Raiano, Maddalena, Passero. Allenatore: Marco Mazziotti

RETI: Monaco 59’ (H), Iannitti 78’ (H)

ARBITRO: Niccolò Fucci della sezione di Salerno (assistenti: Angelo Palma e Crescenzo Mazzuoccolo di Nola)

NOTE: Ammoniti: Degli Innocenti, Santonastaso Luca, Mingione, Monaco (H); Santangelo, Foti, Ciocia (Q). Angoli: 4-2 per l’Hermes Casagiove. Recupero: 1 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 120