CONDIVIDI

Vincenzo Russo calcia il rigore dell'1-3

Missione compiuta dell’Hermes Casagiove che si qualifica ai sedicesimi di finale della Coppa Italia di Eccellenza e Promozione. Nel recupero della prima giornata del girone 2, i giallorossi della famiglia Corsale espugnano il “Vincenzo Magnotti” di Cicciano con il punteggio di 1-3 ed ottengono il pass verso il prossimo turno ad eliminazione diretta: la Sessana sarà l’avversaria del doppio confronto. Prestazione positiva della compagine casagiovese che raccoglie la prima vittoria della stagione, in una gara in cui era obbligatorio vincere al fine di passare il turno. Infatti Hermes e Paolisi sono posizionate al primo posto con lo stesso numero di punti, però i giallorossi godono di una migliore differenza reti rispetto ai sanniti. Una vittoria che fa morale in vista dell’impegno delicato di sabato contro la temibile Turris. Corazzata di Torre del Greco che ha mandato in avanscoperta sugli spalti del Magnotti il presidente Giugliano, il direttore sportivo Vitaglione e l’allenatore Santosuosso.

PRIMO TEMPO. Miglior approccio alla gara non ci poteva per i tanti spettatori sugli spalti. Dopo appena quaranta secondi il Cicciano si porta in vantaggio. Piscitelli serve in via centrale Improta che gode della scivolata rovinosa di Mingione e si trova da solo davanti al portiere. Merola prima gli respinge la prima conclusione, poi Improta viene favorito dal rimpallo ed a porta vuota sblocca la partita (1’). L’Hermes è ad un passo dal baratro ma è in quel momento che caccia l’orgoglio. Cutolo fa sponda per Vincenzo Santonastaso che esplode tutta la rabbia che ha in corpo con una cannonata che si infila nel sette (3’). Neanche il tempo di esultare che i giallorossi di Domenico Santonastaso danno vita al ribaltone. Izzo agisce sulla destra e mette al centro per Toscano che appoggia la palla in rete (4’). Manco a farlo apposta le reti vengono messe a segno dai due atleti che svolgono in società anche il ruolo di istruttori del settore giovanile. Merola respinge la conclusione di D’Avanzo (9’), poi Guerriero salva sulla linea il tap-in di Perretta in mischia (14’). Merola salva ancora su D’Avanzo (21’), mentre l’Hermes ha la chance buona per triplicare. Izzo premia la sovrapposizione di un instancabile Vincenzo Santonastaso, palla in mezzo per Cutolo che non impatta a dovere. La partita si addormenta e rientra nel vivo al 41’. Perretta crossa per Cutolo che gira di testa a lato. Buona performance dell’ariete classe ’97, che di sicuro sarà utile all’interno della stagione così come il terzino sinistro Iuliano.

SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa l’Hermes costruisce una bella trama che Cutolo non finalizza, sparando alto da pochi passi (47’). I giallorossi insistono ed al 52’, su schema di calcio d’angolo, Mingione spizza di testa oltre la traversa il cross di Izzo. Impeccabile è l’azione tutta di prima con Salzillo che imbecca Toscano: la posizione è invidiabile ma Castiello devia in corner (62’).Il team di Domenico Santonastaso non chiude il match ed il Cicciano va vicino al pareggio. Veloce ripartenza con D’Avanzo che assiste Polise: conclusione laterale che fa tirare un sospiro di sollievo alla famiglia Corsale (74’). Così i giallorossi non hanno intenzione di anticipare la propria eliminazione dalla Coppa Italia ed al 78’ mette in cassaforte la qualificazione. Il giovane Mandola cade nel tranello del nuovo entrato Vincenzo Russo ed abbocca alla sua finta in area di rigore: ne consegue l’atterramento e la concessione del penalty da parte dell’arbitro. Dagli undici metri si presenta lo stesso bomber che spiazza Castiello ed evita all’Hermes preoccupazioni finali. Anzi, Salzillo ha anche l’occasione di arrotondare il punteggio ma scaraventa alle stelle la sfera da buonissima posizione. Finisce così con il risultato di 1-3.

Tabellino: CICCIANO-HERMES CASAGIOVE= 1-3 (parziale: 1-2; 0-1)

CICCIANO: Castiello, Cardone, Martiniello (30’ Polise), Guerriero, De Riggi Giuseppe, Panico, Miranda (46’ Abbatiello), Piscitelli, Improta, D’Avanzo, Candela. In panchina: De Riggi Pietro, Lieto, Russo Marco. Allenatore: Antonio Peluso

HERMES CASAGIOVE: Merola, Bosi, Iuliano, Santonastaso Vincenzo, Mingione, Scalera, Izzo (75’ Russo Vincenzo), Perretta (55’ Salzillo), Cutolo (61’ Mastroianni), Santonastaso Luca, Toscano. In panchina: Roberti, Degli Innocenti, Iannitti, Sodano. Allenatore: Domenico Santonastaso

RETI: Improta 1’ (C), Santonastaso Vincenzo 3’ (H), Toscano 4’ (H), Russo 79’ su rig. (H)

ARBITRO: Pietro Manfredini della sezione di Castellammare di Stabia (assistenti: Antonino Caputo e Gennaro Oscutato di Castellammare di Stabia)

NOTE: Ammoniti: Mandola (C), Mingione (H). Angoli: 2-8 per l’Hermes Casagiove. Recupero: 1 nel primo tempo; 3 nel secondo tempo. Spettatori: 100 circa

 

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE