CONDIVIDI

IMG_8747.JPG

Al “Domenico Iorio” di Casalnuovo l’Hermes Casagiove ottiene il primo punto della propria avventura in Eccellenza. Nella tana provvisoria del Campania Ponticelli, il club della famiglia Corsale impone l’1-1 ed abbandona la casella zero nel computo dei punti raccolti in classifica. Partita equilibrata tra le due compagini che si sono date del filo da torcere e che continuano a viaggiare a braccetto. Abile l’Hermes a pareggiare pochi istanti dopo il vantaggio dei padroni di casa, i quali hanno più di qualche recriminazione, in virtù del rigore fallito da Mattioli e dal salvataggio sulla linea di Mingione, sul pallonetto di Marigliano. I ragazzi di Domenico Santonastaso brindano al primo punto e si preparano al match di mercoledì di Cicciano, decisivo per il prosieguo del cammino in Coppa Italia.

PRIMO TEMPO. Moduli speculati per i due allenatori. Un doppio 4-3-3, schierato sia da Domenico Santonastaso che dalla new-entry sulla panchina locale, Simone Specchio, subentrato in settimana al dimissionario Giovanni Masecchia. A partire meglio è stato l’Hermes che sfoggia la nuova tenuta di gioco: sul petto il marchio giallorosso è accompagnato dal logo del Crotone, società di Serie B a cui il team di Casagiove è affiliato dalla scorsa stagione. Al 15’ bolide di Izzo, imbeccato da Vincenzo Santonastaso, che Manzella devia in angolo. Lo stesso Izzo crossa in direzione di Russo che manda alto di testa (20’). Altra chance giallorossa per Iannitti che, su corner di uno scatenato Izzo, si libera dalla marcatura ma di testa non inquadra la porta da pochi passi (32’). Azione dubbia al 35’ in area napoletana. Rapido scambio sulla fascia sinistra tra Izzo e Russo, quest’ultimo rientra e nel tiro la palla rimbalza prima sul ginocchio e poi sul braccio di Incarnato: l’arbitro giudica involontario l’impatto della sfera e lascia proseguire. Un minuto dopo, azione di sfondamento di Vincenzo Santonastaso che arriva in area e chiama Manzella alla respinta in angolo. Il primo squillo locale lo regala Rossi che intravede Merola fuori dai pali e prova a sorprenderlo con una conclusione da centrocampo che il pipelet ospite blocca senza patemi (37’). Il Campania Ponticelli si sveglia ed al 41’ guadagna un calcio di rigore, per atterramento in area di Bosi ai danni di Mattioli. Quest’ultimo si presenta dal dischetto ma Merola indovina l’angolo e respinge il penalty (41’). Il forte portiere di Maddaloni ipnotizza il peperino aversano che ha debuttato dieci anni fa in Serie A con il Lecce del maestro boemo Zdenek Zeman (presenze per lui anche in B ed in C1 con Catanzaro, Foggia, Taranto, Legnano e Salernitana). All’intervallo il gruppo ultras Bastarda Gioventù del Campania Ponticelli attenua il rammarico dell’attaccante locale con il coro: “Mattioli uno di noi”.

SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa Rossi sblocca il risultato a favore dei padroni di casa. Capovolgimento di fronte di Coronella per il promettente numero 9 locale, arrivato in settimana in prestito dal Pomigliano, che controlla palla e trafigge Merola (49’). Il vantaggio locale dura appena cinque minuti, poiché al 54’ Marigliano stende Russo in area. Secondo penalty di giornata che però questa volta viene trasformato: Russo spiazza Manzella e timbra il pareggio. Secondo goal in due match di campionato per il bomber casagiovese che arriva a cinque marcature stagionali, contando anche la Coppa Italia, e raggiunge quota 41 goal in 65 presenze con la maglia giallorossa. Le due squadre non hanno intenzione di perdere ma allo stesso tempo non si accontentano del pareggio. Al 55’ contropiede di Monaco che non riesce a servire alcun compagno di squadra e la palla sfila sul fondo. Il caldo afoso si fa sentire e lo spettacolo latita. Poi nel finale sono i locali della new-entry Specchio a sfiorare il colpaccio. Al 76’ Incarnato svetta sul corner di Marigliano ma svirgola oltre la traversa. Tre minuti dopo arriva una chance ghiottissima per i padroni di casa. Su servizio di Mattioli, Marigliano scavalca con un pallonetto Merola in uscita ma Mingione s’immola ad eroe della patria casagiovese ed in scivolata mette il lucchetto al risultato di 1-1.

Tabellino: CAMPANIA PONTICELLI-HERMES CASAGIOVE = 1-1 (parziali: 0-0; 1-1)

CAMPANIA PONTICELLI: Manzella, Marino, Renna, Zolfo, Incarnato, Autiero, Gialluccio (31’ Coronella – 66’ Borrelli), Marigliano, Rossi, Mattioli, Bevo (89’ Signorelli). In panchina: Mazzola, Del Bono, Napolitano, Damiano. Allenatore: Simone Specchio

HERMES CASAGIOVE: Merola, Bosi, Iannitti, SantonastasoVincenzo, Mingione, Scalera, Russo (73’ Massaro), Salzillo (46’ Pellegrino), Monaco (85’ Toscano), Santonastaso Luca, Izzo. In panchina: Roberti, Degli Innocenti, Desiato, Mastroianni. Allenatore: Domencio Santonastaso

RETI: Rossi 49’ (C), Russo 54’ su rig. (H)

ARBITRO: Domenico Castellone della sezione di Napoli (assistenti: Antonio Portella e Giovanni Sepe di Frattamaggiore

NOTE: Ammoniti: Zolfo, Autiero (C); Bosi, Toscano, Izzo (H). Al 41’ Mattioli ha sbagliato un calcio di rigore, parato da Merola (C). Angoli: 1-4 per l’Hermes Casagiove. Recupero: 1 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 200 con una trentina provenienti da Casagiove

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE