CONDIVIDI

juveUn, due, tre… VIA! Comincia alla grande il cammino delle italiane in Champions League, con la Juventus che mette KO il Malmoe con un secco 2-0. I bianconeri riescono a risolvere una partita che al termine del primo tempo sembrava essere maledetta.

Gli svedesi non lesinano con il fisico, esibendosi spesso in interventi ruvidi quasi al limite della pericolosità, ma la Juve non ha paura e cerca l’affondo senza alcun timore. Dopo un intenso forcing, le fatiche bianconere vengono ripagate al 59′ quando Tevez apre le marcature su invito di Asamoah. La Vecchia Signora controlla la gara senza troppi affanni tanto da riuscire a trovare il raddoppio negli ultimi minuti di gara, con una punizione dello stesso Tevez che trafisse Olsen sul secondo palo.

Nel post-partita è stato intervistato da Sky l’MVP bianconero, Carlitos Tevez, che ha dichiarato: “Quando giochi con questa maglia conta dare tutto fino alla fine. Certamente sono contento del gol, ma quello che conta e mi rende felice è che la squadra abbia vinto. Se ho scelto io di giocare tra le linee? Si dice che giocando lontano dalla porta poi si fatica a tirare. Oggi non è andata così, sono arrivato bene al tiro poi segnando nell’occasione del primo gol”.

Mai dare nulla per scontato nel calcio, ne è una testimonianza l’Atletico Madrid, in grado di mettere KO i cugini del Real al Bernabeu nella scorsa giornata di campionato spagnolo, e allo stesso tempo capaci di perdere stasera con l’Olympiakos.

 

Davide Schepis