CONDIVIDI

brasile

Inizia oggi il percorso d’avvicinamento de “Il Mediano Sport” verso i Mondiali di calcio in Brasile. Nei prossimi giorni vi presenteremo una ad una le trentadue squadre partecipanti. L’apertura è dedicata alla Selecao,padrone di casa,che sogna di ripetere il successo della Confederations Cup 2013 e di conquistare il successo casalingo dopo la delusione del 1950.

girone a

GIRONE- I verdeoro sono inseriti nel girone A con Croazia,Camerun e Messico e apriranno la competizione la sera del 12 giugno contro gli europei. Per il Brasile,grande favorito,gli ostacoli maggiori si chiamano Croazia e Messico. Decisamente più agevole l’impegno con il Camerun, che può contare su un’unica stella, Samuel Eto’o, ma non pare attrezzato per ambire al passaggio del turno.

storia

STORIA- Quella verdeoro è la Nazionale di calcio più titolata del mondo, avendo vinto 5 volte i Campionati mondiali di calcio (1958, 1962, 1970, 1994, 2002). Nel suo palmarès figurano anche 8 Coppe America e 4 FIFA Confederations Cup. La Nazionale di calcio brasiliana è l’unica al mondo ad aver partecipato a tutte le 19 edizioni del Campionato mondiale di calcio dal 1930 ad oggi. Detiene inoltre il primato di permanenza al primo posto della Classifica mondiale della FIFA, che ha comandato senza interruzioni dal luglio 1994 al luglio 2000 e successivamente da giugno 2002 a febbraio 2007. A luglio dello stesso anno, dopo quattro mesi di assenza dal primo posto, grazie alla vittoria nella Coppa America 2007,il Brasile è riuscito a tornare in testa alla classifica, mantenendo il vertice fino ad ottobre 2009. Ha occupato nuovamente il primo posto da aprile a maggio 2010, poi scalzato dalla Spagna nuova campionessa del mondo. Sette le finali dei Mondiali disputate. È, insieme alla Spagna, la sola Nazionale ad aver vinto almeno un Mondiale al di fuori del proprio continente e, tra le otto Nazionali vincitrici di un Mondiale, queste due squadre sono attualmente le uniche due a non averlo vinto in casa. Il Brasile ha trionfato, infatti, in Europa (Svezia 1958), in Nord-America (Messico 1970 e USA 1994) e in Asia (Giappone e Corea del Sud 2002) e nell’edizione casalinga del 1950 è arrivato secondo. Vinse anche in Sud-America, ma fuori dai confini nazionali, il Mondiale di Cile 1962. La Nazionale di calcio brasiliana sarà la squadra della nazione ospitante la ventesima edizione dei Mondiali di calcio, nel 2014 (sessantaquattro anni dopo avere ospitato l’edizione del 1950). Il Brasile sarà così la quinta nazione ad ospitare due edizioni dei Mondiali di calcio, dopo il Messico, l’Italia, la Francia e la Germania. A luglio 2013 occupa la 9ª posizione nel Ranking mondiale FIFA, mentre la peggior posizione occupata è stata la 22ª posizione nel giugno 2013.

CALCIO: MONDIALI; DAL BRASILE ALL'ECUADOR LE 32 SQUADRE DELLA COPPA DEL MONDO

Niente Kakà e niente Philippe Coutinho, ma la lista degli assenti illustri è molto lunga – com’è ovvio che sia quando si parla di nazionale brasiliana , e arricchita dai nomi di Alexandre Pato, Lucas Moura, Lucas Leiva, Filipe Luis, Robinho e Ronaldinho. Felipe Scolari nella lista dei 23 che vestiranno la maglia brasiliana al mondiale,ha fatto affidamento soprattutto sulla squadra che ha vinto la Confederations Cup dell’anno scorso,con 17 effettivi. E allora ecco che in porta c’è sempre Julio Cesar,sempre una garanzia anche dopo un paio di stagioni in secondo piano. In difesa coppia centrale solida e tecnica comppsta da Thiago Silva e David Luiz (o all’occorrenza Dante),Maicon che dopo un campionato giocaro ad altissimi livelli alla Roma si è meritato la convocazione,oltre agli esperti Marcelo e Dani Alves. Paulinho,oltre ai soliti Ramires,Luiz Gustavo e Oscar,vera sorpresa della Confederations Cup,punta a riconfermarsi anche ai mondiali per dimostare al Tottenham di poter far parte della squadra inglese. Davanti spazio alla qualità di Neymar,alla forza fisica di Hulk e al fiuto del gol di Fred.
L’unica grande sorpresa è stata l’inserimento di Henrique. Il jolly partenopeo con brillanti prestazioni ha conquistato un posto nella nazionale verdeoro. Tra gli “italiano” convocati,oltre come detto ad Henrique,spicca il centrocampista dell’Inter Hernanes,in dubbio fino alla fine,ma poi entrato nella lista dei 23 di Scolari.

neymar

STELLA E POSSIBILI SORPRESE- E’ sicuramente Neymar la stella del Brasile in questo mondiale. Il funambolico attaccante cresciuto nel Santos e passato in estate al Barcellona,che dovrà portare il Brasile sul tetto del mondo, 64 anni dopo l’Uruguay e il suo maracanazo. Possibili sorprese i due giocatori dell’Atletico Madrid,Miranda e Filipe Luis,protagonisti assoluti nella fantastica stagione dei Colchoneros.

Francesco Carbone