CONDIVIDI
bosco
bosco
bosco

Col pareggio a reti inviolate di sabato scorso, la Keller ha raccolto il suo secondo risultato utile consecutivo per la prima volta in campionato. Una piccola svolta che dà continuità al cammino della squadra, come conferma il Direttore generale Pierluigi Rosa: “Sostanzialmente penso che il pareggio sia stato un risultato giusto. Abbiamo creato qualche occasione in più noi, però non abbiamo saputo sfruttarle al meglio. Mi riferisco soprattutto alle ripartenze con Sorrentino ad inizio ripresa. Ma è pur vero che il Manfredonia ha colpito due traverse, quindi anche loro sono andati molto vicini al gol. Speravamo di fare bottino pieno in casa,ma è comunque un punto che smuove la nostra classifica. Ora sotto col Francavilla: ci aspetta un altro turno casalingo e cercheremo di far nostra l’intera posta in palio”.

La Keller, che ha iniziato ieri la sua settimana di lavoro al ‘Paudice’, dovrà fare ancora a meno degli infortunati Visone e Parisi, mentre ritorna a disposizione il difensore Micallo, che ha scontato la giornata di squalifica. Discorso a parte per Noviello, infortunatosi dopo appena 20’ col Manfredonia: per lui, a riposo ieri e oggi, bisognerà aspettare domani per conoscere gli esiti degli accertamenti. Intanto mister Muro si ritroverà in questi giorni anche senza l’under Bosco, impegnato da oggi al 24 ottobre nello stage a Roma con la Rappresentativa di Serie D: “La settimana scorsa – ha dichiarato ancora il dg Rosa – ci siamo complimentati tutti con Bosco. La sua convocazione è motivo d’orgoglio per tutti noi, perché la Keller lavora con i giovani e spera di portarne quanti più possibile in prima squadra, cercando di farli arrivare sempre più avanti su palcoscenici importanti”.

Alle parole del direttore, fanno eco quelle del giovane calciatore, intervistato prima della partenza per la capitale: “La Keller ha tanti giovani interessanti. L’abbiamo dimostrato sabato giocando con sei under in campo e con una linea difensiva giovanissima. Ma nonostante l’età, penso siamo riusciti a far bene, portando a casa un punto nonostante le tante assenze fra infortuni e squalifiche. Chiunque ci sia, vado in campo tranquillo, perché conosco il valore dei miei compagni. Per quanto riguarda lo stage con la Rappresentativa, non posso che essere contento. È un’occasione importante, un’ottima vetrina per un giovane come me. Spero di fare cose buone una volta lì e di continuare a dare il massimo con la Keller”.

 

Ufficio Stampa A.S.D. MARIANO KELLER

Antonella Scippa