CONDIVIDI

CHAMPIONS

Il cammino verso la finale del 24 maggio a Lisbona è segnato. Stamattina, dall’urna di Nyon,sono usciti gli accoppiamenti delle semifinali della Champions League. Ad aprire le danze sarà Real Madrid-Bayern Monaco che si giocherà mercoledì 23 aprile al Santiago Bernabeu con ritorno all’Allianz Arena martedì 29 aprile. L’altra sfida sarà invece Atletico Madrid-Chelsea che metterà di fronte Diego Pablo Simeone e Josè Mourinho. L’andata si disputerà martedì 22 aprile al Vicente Calderon e il ritorno a Stanford Bridge mercoledì 30 aprile.

Il Real arriva in semifinale dopo aver battuto il Borussia Dortmund,mentre il Bayern,ha sconfitto 3-1 il Manchester United al ritorno,dopo l’1-1 dell’andata. La sfida metterà faccia a faccia Guardiola che sfiderà l’antico nemico spagnolo, e Carlo Ancelotti,alle prese con la peggior semifinale che gli potesse capitare,contro i campioni in carica e già trionfatori quest’anno in BundesLiga. Sarà un match dalle mille emozioni che gli spagnoli proveranno a vincere per cullare il sogno della “Decima” Champions e per rivendicare la sconfitta nella passata edizione proprio contro i bavaresi. A tentare di spegnere i sogni di gloria degli spagnoli,uno dei protagonisti sarà sicuramente Frank Ribery,che sarà richiamato a replicare contro Cristiano Ronaldo,anche in virtù dell’ultimo pallone d’oro scippatogli proprio dal portoghese.

Molto calda anche l’altra sfida tra Atletico Madrid e Chelsea. Josè Mourinho e Diego Simeone sono stati già protagonisti di infuocati duelli quando il portoghese allenava il Real,due allenatori molto simili fra di loro,due grandi motivatori e astuti. Uomini che leggono le partite come pochi,dodicesimi uomini in campo e capaci di trovare emozioni e trasmetterle alla squadra come pochi sanno fare. Oltre a questo,da seguire la personalissima sfida di Fernando Torres contro la squadra del suo cuore,l’Atletico e il caso Courtois,il portiere dei Colchoneros,di proprietà del Chelsea,che potrà giocare la sfida contro gli inglesi perchè la Uefa ha definito irregolare la penale di 3 milioni che gli spagnoli dovrebbero pagare a partita per schierare il loro portiere.

Francesco Carbone