CONDIVIDI

bendtner_cardiff

                                  (fonte immagine : rete internet)

Quello natalizio è stato un periodo di vacanze e di assoluto riposo per il mondo dello sport, soprattutto per quanto riguarda l’universo calcistico. Questo discorso vale per tutti, tranne che per l’Inghilterra, che si è potuta gustare anche il primo giorno dell’anno, una grande scorpacciata di calcio. Si è iniziato con un antipasto ricco di gol, alle 13:45, che ha visto trionfare con un pirotecnico 3-2 il Manchester City in casa di un determinato Swansea, grazie ai gol arrivati da centrocampo e difesa. Con questi tre punti il City, tiene il passo dell’Arsenal capolista, che trionfa solo nel finale contro il Cardiff grazie alle reti decisive dell’ex juventino Bentdner e dell’ala inglese Theo Walcott, che innalzano i ‘Gunners’ a quota 45 punti. Scorpacciata pomeridiana anche per il Chelsea di Mourinho, che  rifila tre reti a domicilio (tra le quali il ritorno al gol in trasferta per il ‘Ninho’ Torres dopo 13 mesi)  in casa del Southampton, che tengono i ‘Blues’ a contatto con la coppia di testa. L’avvento del nuovo anno porta finalmente fortuna al Liverpool che ritorna alla vittoria, dopo due sconfitte maturate a cavallo di Natale, grazie ad un perentorio 2-0 ad ‘Anfield’ contro l’Hull City, marcato come sempre dal capocannoniere del torneo Luis Suarez, che si porta così a 20 gol stagionali. Con questo successo i ‘Reds’ riconquistano la quarta piazza che vale la Champions, grazie anche al pareggio esterno dell’Everton, che ha raggiunto sull’1-1 lo Stoke City solamente nel recupero per mano di Baines. In zona retrocessione le cose si fanno sempre più critiche per il Sunderland di Giaccherini e soci che cade in casa contro l’Aston Villa con una rete di Agbonlahor al 16’. Non stanno meglio Crystal Palace e West Ham che continuano a non vincere, rispettivamente contro Norwich (1-1) e Fulham (2-1). I match delle 16:00 si chiudono con l’importante successo del West Brom contro il Newcastle per 1-0 che toglie dalla lotta retrocessione proprio i padroni di casa. Al termine della giornata non poteva mancare un dessert con i fiocchi servito, all’Old Trafford, dove i padroni di casa dello United hanno lasciato punti preziosi ad una diretta concorrente come il Tottenham, che ringrazia e vince per 2-1 a Manchester grazie alle reti di un redivivo Adebayor e del talento danese Eriksen che così facendo impacchettano il primo successo per il nuovo tecnico ad interim della squadra Tim Sherwood. Per Moyes, al contrario si interrompe il magic moment dei suoi che venivano da 4 vittorie consecutive.

RISULTATI:

Swansea – Manchester City 2-3 ( Fernandinho, Bony, Yaya Tourè, Kolarov, Bony)

Arsenal – Cardiff 2-0 (Bendtner, Walcott)

Crystal Palace – Norwich 1-1 (Johnson, Puncheon)

Fulham – West Ham 2-1 (Diamè, Sidwell, Berbatov)

Liverpool – Hull City 2-0 (Agger, Suarez)

Southampton – Chelsea 0-3 ( Torres, Willian, Oscar)

Stoke City – Everton 1-1 (Assaidi, Baines)

Sunderland – Aston Villa 0-1 (Agbonlahor)

West Bromwich – Newcastle 0-1(Berahino)

Manchester UTD – Tottenham 1-2 (Welbeck, Adebayor, Eriksen)

 

CLASSIFICA: Arsenal 45, Manchester City 44, Chelsea 43, Liverpool 39, Everton 38, Tottenham 37, Manchester United 34, Newcastle 33, Southampton 27, Hull City 23, Aston Villa 23, Stoke City 22, Swansea City 21, WBA 21, Norwich City 20, Cardiff City 18, Fulham 19, Crystal Palace 17, West Ham 15, Sunderland 14.

GIUSEPPE BARONE