CONDIVIDI

Nella 15a giornata del Girone C di Serie C, Lecce e Catania duellano a suon di vittorie. Il turno sorride alle prime della classe, tutte vincenti e capaci di allungare sul Siracusa causa riposo forzato dei siciliani. Il Lecce supera 3-2 la Reggina al termine di una partita pazzesca: il campo pesante aveva fatto pensare che i padroni di casa non avrebbero avuto vita facile, ma alla fine i ragazzi di Liverani sono riusciti ad ottenere i 3 punti. Gli ospiti gelano i padroni di casa con uno scatenato Bianchimano, che tra il 14′ e il 26′ infila due volte i padroni di casa, regalando agli amaranto la speranza di piazzare il colpo di giornata. A salvare i locali è l’immediata reazione, concretizzatasi nel destro di Torromino che vale l’1-2, cui segue già a 30′ lo spettacolare destro di Ciancio che fissa il 2-2 già alla mezz’ora. I padroni di casa si rimettono in carreggiata ben prima del previsto, e sul finire di tempo riescono addirittura a completare la rimonta, con Tsonev che da calcio piazzato ribalta l’inerzia della gara; nel secondo tempo i giallorossi riescono a contenere la reazione calabrese. Quarto successo consecutivo invece per il Catania che sbanca il “Menti” di Castellammare grazie a una punizione di Mazzarani al 93′. Il Trapani, terzo in classifica, dimentica la rimonta subita a Matera battendo nettamente la Virtus Francavilla. Reginaldo e Palumbo nell’ultimo quarto di gara regolano gli ospiti dopo che Viola aveva risposto al primo vantaggio siculo di Girasole. Al quarto posto in coabitazione con il Siracusa, il Rende, con una doppietta di Goretta ha la meglio del Matera, e sopravanza il Monopoli a 22 punti che nella giornata di sabato viene rimontato sul campo del Bisceglie.

Il Catanzaro vince in casa contro il cosenza e aggancia l’ultimo posto attualmente disponibile per sognare un salto di categoria. Partono subito forte i padroni di casa che trovano il vantaggio con uno splendido gol di Zanini a dieci minuti dalla fine del primo tempo. Ad inizio ripresa arriva il raddoppio di Letizia. A nulla serve il gol della bandiera del Cosenza siglato da D’Orazio. La Sicula Leonzio di mister Rigoli si fa stoppare dalla Casertana che lascia indenne la Sicilia grazie alla rete di Padovan nel finale di gara, dopo che Bollino al 77′ aveva illuso i locali di poter festeggiare il successo. La Fidelis Andria rifila una manita all’Akragas. Apre le danze per gli ospiti Curcio, una tripletta di Scaringella chiude il match prima del gol finale di Minicucci nel recupero.Chiude il quadro di giornata il pari tra Paganese e Fondi: i campani passano con Carini, ma la prima rete con la maglia del Fondi di Daniele Corvia e il timbro di Nolè invertono l’inerzia della gara, prima del definitivo 2-2 di Cesaretti al 78′.

 

Risultati Girone C Serie C: 

Akragas-Fidelis Andria  1-5
Bisceglie-Monopoli  2-1
Catanzaro-Cosenza  2-1 
Juve Stabia-Catania  0-1
Lecce-Reggina  3-2
Paganese-Racing Fondi  2-2
Rende-Matera  2-0
Sicula Leonzio- Casertana 1-1
Trapani-Virtus Francavilla  3-1  Riposa: Siracusa

 

Francesco Carbone