CONDIVIDI

Il Napoli conoscerà domani (ore 12 il sorteggio a Nyon) l’avversaria dei preliminari di Champions League. Le potenziali avversarie della squadra di Sarri saranno 5, alcune più abbordabili, altre decisamente più complicate. Non sono mancate le sorprese nelle gare di ritorno del terzo turno preliminare di Champions League, a cominciare dalle eliminazioni di Ajax e Dinamo Kiev. I risultati di ieri sono serviti anche a togliere dalla lista delle potenziali avversarie del Napoli squadre come il CSKA Mosca e Sporting Lisbona. Di sicuro un bel sospiro di sollievo per Sarri che però dovrà stare attentissimo alla maledizione delle italiane ai preliminari di Champions: prendendo in esame le edizioni dal 2012/13 a oggi (cioè dall’anno in cui la Serie A perse il terzo posto nel ranking per le competizioni Uefa) soltanto il Milan ha ottenuto la qualificazione alla fase a gironi partendo dal preliminare. 
Andata il 15 o 16 agosto, ritorno il 22 o 23 agosto: andiamo a scoprire le cinque possibili rivali del Napoli che, ricordiamolo, alle urne di Nyon sarà testa di serie.
 

1) Steaua Bucarest 

E’ la squadra con il coefficiente Uefa più alto fra le non teste di serie e solo per questo è un’avversaria da temere. Il suo allenatore è il rumeno Nicolae Dica mentre lo stadio nel quale gioca è l’Arena Nationala (55 mila posti). Il palmares del club è da brividi: 26 campionati rumeni vinti, 1 Coppa dei campioni e una supercoppa Uefa. La squadra gioca con il 4-2-3-1 e ha nell’ex Inter e Bologna Alibec una punta centrale molto pericolosa. Da tenere sotto osservazione anche il ventiduenne Tanase, ala sinistra e numero dieci della squadra, oltre al trequartista Badescu che però al momento è ai box e difficilmente riuscirà a recuperare per le due gare dei playoff.
 

2) Young Boys

In pochi si aspettavano di vedere gli svizzeri ribaltare il risultato dell’andata contro la Dinamo Kiev. Eooure in Europa League nelle ultime stagioni il team svizzero aveva già dimostrato un potenziale non indifferente. Allenatore dal Adolf Hutter, il club (fondato nel 1898) gioca allo Stade de Suisse-Wankdorf (32 mila posti). La squadra gioca con un 4-4-2 molto solido e ha in Hoarau un attaccante esperto e navigato che i tifosi del Napoli ricordano molto bene (segnò ai partenopei in Europa League). In squadra c’è anche Von Bergen che giocò in Italia qualche anno con Cesena, Genoa e Palermo.
 

3) Nizza

E’ la squadra da evitare, non solo per la presenza di Mario Balotelli. Fa ancora sensazione il terzo posto ottenuto nella scorsa stagione dietro due giganti come Monaco e Psg. ça sqiadra di Favre gioca con un 4-2-3-1 offensivo ma allo stesso tempo equilibrato e ha a centrocampo Seri, un giocatore corteggiato da mezza Europa (Roma inclusa). Dante è una garanzia in difesa anche se Dalbert non ci sarà visto che a momenti passerà all’Inter. Dovrebbe mancare anche Eysseric, inseguito con insistenza dalla Fiorentina. E poi, ovviamente c’è Super Mario lì in avanti. Di lui sappiamo tutto, inutile aggiungere altro.
 

4) Hoffenheim

La squadra di Nagelmann ha strappato il pass per i playoff superando in patria squadre come Leverkusen, Wolfsburg e Schalke. Il quarto posto ottenuto in Bundes è stato meritatissimo per una squadra che ha ottenuto elogi e applausi in tutta Europa. Nel suo 3-5-2 Nagelmann può contrare sul duo d’attacco Kramaric-Gnabry e su una coppia di centrocampisti tutta qualità e quantità come Amiri e Demirbay. Non sarebbe affatto un’avversaria agevole da affrontare. 
 

5) Istanbul Basaksehir

Fra le cinque in ballo è l’avversaria apparentemente più abbordabile insieme allo Young Boys. C’è però da segnalare che questa squadra per un lungo periodo della scorsa stagione ha ‘rischiato’ di vincere il campionato turco, obiettivo svanito solo nel finale per colpa del Besiktas. L’Istanbul ha perso Cengiz Under, passato alla Roma, ma ha tanta esperienza in campo e molti volti noti al nostro campionato. Nel 4-2-3-1 di Avci trovano spazio l’ex Inter Emre, Elia (meteora della Juventus) e Gokhan Inler, ex Napoli e Udinese. In avanti c’è quella vecchia volpe di Adebayor e in difesa è arrivato il terzino Clichy.