CONDIVIDI

Bastava un punto, e un punto è arrivato: con il pareggio per 2-2 in casa dell’Unicusano Fondi il Foggia conquista, dopo 19 lunghi anni e una serie interminabili di piccole, grandi delusioni, la promozione in serie B. Un pareggio, quello conquistato dalla squadra di Giovanni Stroppa, maturato grazie alle reti al 43esimo minuto del primo tempo di Miguel Angel Sainz-Maza, prima del raddoppio di Mazzeo al 73’. Poi la reazione finale del Fondi: Gambino e Albadoro firmano il 2-2. Ma al fischio finale la gioia è tutta rossonera. Nel pomeriggio della festa del Foggia, l’altra faccia della medaglia è quella del Lecce: i salentini perdono in casa per 0-1 contro il Messina, che mette in cassaforte una vittoria per lei importantissima. Decisiva la rete di Anastasi. Tre punti d’oro per la Juve Stabia che batte 2-1 la Fidelis Andria e si piazza a 58 punti in campionato a meno tre dal Matera. Sul finire del primo tempo Kanoute trova la via del gol portando i suoi al riposo sull’1-0. Nel secondo tempo Ripa al 76′ sigla il raddoppio. I pugliesi reagiscono trovando la rete della bandiera con una punizione di Curcio che però non cambia il risultato.

Successo importante in chiave playoff anche per il Siracusa (2-0) sulla Paganese. I siciliani partono subito col piglio giusto e si portano in vantaggio dopo appena tre minuti con un gran tiro da fuori di Catania. Nella ripresa sempre Catania approfitta di un pasticciaccio della retroguardia campana e segna il gol del 2-0. Crolla il Matera sul campo della Casertana: la squadra di Auteri perde 3-1 e permette ai falchetti di sperare ancora in un piazzamento per i play-off. Gli ospiti la sbloccano al 2′ con Dammacco. I campani però al 10′ si riprendono la gara grazie a un rigore ben battuto da Corado, ne sbagliano un altro con Orlando e poi dilagano grazie alle reti di Rajcic e Ciotola. Sempre più accesa la lotta salvezza: alla vittoria del Messina sul campo del Lecce risponde la Reggina vincendo per 3-2 sulla Virtus Francavilla e la Vibonese che grazie ad una doppietta di Sowe si aggiudica per 2-1 il derby sul Catanzaro. Successo molto importante del Melfi in casa del Taranto. Per i padroni di casa la retrocessione sembra sempre più vicina, mentre per gli uomini di Diana continua il cammino verso la salvezza. Altro pesantissimo ko per il Catania che crolla in trasferta sotto i colpi del Monopoli: 3-0 il finale. Una rete di Cavallaro al minuto 79 regala invece al Cosenza la vittoria sull’Akragas.

 

Risultati 36a giornata: Casertana-Matera 3-1; Fondi-Foggia 2-2; Juve Stabia-Andria 2-1; Lecce-Messina 0-1; Reggina-Virtus Francavilla 3-1; Siracusa-Paganese 2-0; Vibonese-Catanzaro 2-1; Melfi-Taranto 1-0; Monopoli-Catania 3-0; Cosenza-Akragas 1-0.