CONDIVIDI

Riflettori della trentesima giornata del girone C di Lega Pro tutti puntati sullo Zaccheria per il derby ad altissima quota tra Foggia e Lecce, gara che di certo non ha delude le grandi attese della vigilia. Gol, spettacolo, emozioni e sorrisi finali tutti a tinte rossonere. I rossoneri asfaltano 3-0 i giallorossi e si portano a quattro punti di vantaggio sui rivali salentini: davanti a 20mila spettatori i padroni di casa cominciano fortissimo e al 30′ sbloccano il punteggio con Mazzeo, ben servito da Deli, poi al 33′ Coletti cala il bis con un fantastico missile dalla distanza. Nella ripresa il Lecce non entra in partita e subisce il tris firmato da Deli. Alle spalle delle due squadre pugliesi torna a fermarsi il Matera di Gaetano Auteri, sconfitto 1-0 in casa dell’Akragas che invece festeggia tre punti vitali per la lotta salvezza. Primo tempo bloccato e giocato principalmente a centrocampo, nel secondo tempo i siciliani sono più reattivi e sbloccano il match con un rigore di Cocuzza. Il Matera, dunque, viene agganciato in terza posizione dalla Juve Stabia, che con un roboante 2-4 contro il Cosenza si porta a casa tre punti pesantissimi e bagna con una vittoria l’esordio in panchina di Guido Carboni. Al 30′ le Vespe aprono l’incontro prima con Lisi e poi con Kanoute. Nella seconda frazione di gioco i Lupi provano ad andare all’assalto e riaccorciano le distanze con una doppietta di Baclet: nel momento di maggior difficoltà però Lisi ruba un pallone a centrocampo e in area lascia esplodere il destro che porta al definitivo 2-4.

Quinta vittoria di fila per il Siracusa che batte per 0-1 la Fidelis Andria e a quota 47 punti sogna l’aggancio alla Virtus Francavilla: i siciliani sbancano anche il terreno pugliese grazie a una segnatura di Valente. La Paganese batte 2-1 il Catania approfittando del momento difficile degli etnei dovuto alle dimissioni di Petrone e la promozione in prima squadra del tecnico della Berretti Pulvirenti. Sono Alcibiade e Firenze a mettere al tappeto i siciliani che avevano pareggiato con un autogol di Carillo. La cura Diana sta rigenerando il Melfi che ottiene un successo esterno prestigioso sul campo della Virtus Francavilla. De Vena realizza il gol da tre punti che da corpo alle speranze salvezza dei gialloverdi. Nell’anticipo di sabato la Casertana vince per 2-1 a Fondi con un rigore di Ciotola e Corado (non basta il momentaneo pari di Albadoro sempre dagli 11 metri) facendo suo un testa a testa playoff. Nessun acuto nel match tra Reggina e Vibonese, che termina con uno 0-0 scialbo e che serve a poco ad entrambe le squadre. Pari interno anche per il Catanzaro con il Monopoli (1-1 deciso dal dischetto con le firme di Giovinco e Nadarevic), mentre al “San Filippo” il Messina intasca 3 punti pesanti con il 3-1 sul Taranto.

 

Risultati Girone C, 30/a giornata: Akragas-Matera 1-0, Catanzaro-Monopoli 1-1, Cosenza-Juve Stabia 2-4, Fidelis Andria-Siracusa 0-1, Foggia-Lecce 3-0, Fondi-Casertana 1-2, Messina-Taranto 3-1, Paganese-Catania 2-1, Reggina-Vibonese 0-0, Virtus Francavilla-Melfi 0-1.