CONDIVIDI

Nella 27a giornata del girone c di lega pro, Lecce e Foggia continuano la marcia verso la promozione. Al momento i giallorossi sono primi a 58 punti, il Foggia insieme a 2 lunghezze di distanza. Vittoria molto sofferta per i salentini, che si impongono per 2-1 su una Vibonese sempre penultima in classifica ma per niente arrendevole. Padroni di casa in vantaggio al 20′ grazie a un calcio di rigore trasformato da Pacilli; nel momento di maggior controllo però un tiro dalla lunghissima distanza di Viola riporta i calabresi in parità. Nella ripresa, complice l’espulsione di un giocatore ospite, il Lecce la sblocca all’82’ con Marconi. Come detto anche il Foggia vince e resta in scia del Lecce capolista. La squadra di Stroppa però trova non poche difficoltà sul campo dell’Akragas e dopo tante chance e un penalty fallito a risolverla è Di Piazza al 77′. Quarta sconfitta di fila per il Matera che si conferma in un momento negativo perdendo 4-0 in casa contro il Siracusa. Il match inizia in salita per i padroni di casa, che si trovano in inferiorità numerica al 27′ per l’espulsione di Carretta. Con l’uomo in più, i siciliani cominciano a dilagare: il primo ad andare a segno allo scadere del primo tempo è Azzi. Nella ripresa al 61′ Turati segna il 2-0 e nel finale le marcature di Persano e Catania sono impietose nel sancire il definitivo 0-4. Per i lucani la vetta, viste anche le vittorie di Lecce e Foggia, si allontana sempre più; successo importantissimo invece per gli aretusei, che con i tre punti presi a Matera ritornano prepotentemente in zona play off.

Gran successo anche per la Paganese, 4 reti al Melfi (ultimo). Inizia dunque nel peggiore dei modi l’esordio in panchina di Aimo Diana, nonostante la buona volontà dei suoi. Ad aprire le danze è Tascone al 5′ minuto, seguito dalla doppietta di Firenze che fa andare le squadre al riposo sullo 0-3. Nella ripresa Bollino realizza la rete del poker. Vittoria importante per i campani, ora a 33 punti e fuori dalla zona playout. Pareggio scoppiettante al “San Vito-Gigi Marulla” tra Cosenza e Unicusano Fondi: quattro gol e tante emozioni, soprattutto nel finale. Calderini sblocca la partita, ma i silani pochi minuti dopo pareggiano i conti con un tap in vincente di Mendicino. Nel secondo tempo è ancora Calderini a riportare i laziali in vantaggio; il Cosenza però non si arrende e in pieno recupero trova con un tiro cross del terzino D’Orazio la rete del definitivo 2-2. Bel successo in chiave salvezza per il Taranto che batte di misura il Catanzaro: decisiva la rete di Magnaghi con la quale gli ionici si tengono alla larga dalla zona playout. I calabresi restano invece al quint’ultimo posto in coabitazione con l’Akragas. Vince anche la Casertana contro la Virtus Francavilla: ai campani basta un gol di Carriero per scardinare la difesa pugliese.Sei gol, tante emozioni e un pareggio tra Juve Stabia e Reggina che sorride agli ospiti. Con una rimonta super la Reggina conquista un 3-3 in casa della Juve Stabia, che non coglie così l’opportunità di superare il Matera in classifica. Ad aprire i giochi al 28′ è la rete di Marotta, quattro minuti più tardi Ripa raddoppia: Juve Stabia che sembra aver indirizzato il match sui binari a lei più favorevoli, ma al 41′ la Reggina accorcia con Bangu. Passa un minuto e Marotta realizza la rete del 3-1 e la propria doppietta personale. Ma il secondo tempo è di marca amaranto: De Vito al 72′ accorcia le distanze e Leonetti, tre minuti più tardi, mette a segno la rete del definitivo  e clamoroso 3-3. Il Catania con una clamorosa rimonta supera 2-1 il Messina.Dopo 8′ gli ospiti restano in dieci uomini a causa dell’espulsione di Gil e al 58′ subiscono il gol del vantaggio di Milinkovic. Anche la squadra di Lucarelli rimane in dieci uomini (espulso Silva al 66′) e questo avvantaggia notevolmente gli ospiti, che grazie al gol dell’ex siglato da Pozzebon e al sigillo di Barisic all’86’ completano una sontuosa rimonta. La squadra di Petrone si porta così a quota 39 punti proseguendo la propria rimonta verso le zone alte della classifica. Termina infine 1-1 la sfida tra Monopoli e Fidelis Andria.

 

Risultati: Monopoli-Fidelis Andria 1-1; Messina-Catania 1-2; Juve Stabia-Reggina 3-3; Casertana-Virtus Francavilla 1-0; Taranto-Catanzaro 1-0; Melfi-Paganese 0-4; Matera-Siracusa 0-4; Lecce-Vibonese 2-1; Cosenza-Unicusano Fondi 2-2; Akragas-Foggia 0-1.