CONDIVIDI

380792_825990_4N4I8496_c_14230837_displayIl direttore generale dell’Atalanta, Pierpaolo Marino, ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale Udineseblog. Si è parlato della sfida di sabato al San Paolo contro il Napoli, dei possibili affari di calciomercato tra Udinese e Napoli e tanto altro ancora. La redazione di Sport.ilmediano ha riportato le seguenti dichiarazioni: L’Udinese si sta riprendendo, ma ha bisogno di punti. Per la salvezza? “Sono abituato all’inizio titubante dei bianconeri, accadde anche l’anno scorso. Mi aspetto che si riprenda strada facendo. Noi lottiamo per la salvezza, l’Udinese appena torna a segnare Di Natale, schizza nelle zone alte e finirà ancora a lottare per l’Europa. Non la vedo out da questo traguardo”.

Appena segna Di Natale. Mancano proprio i suoi gol all’Udinese? “Non si può pretendere che ogni anno sia lui a fare oltre 20 gol. Non è lui il problema. Il fatto è che Muriel non ha dato il contributo che da lui ci si aspettava. Finora ha dato solo sensazioni, aspettative, ma non è ancora esploso. E’ lui che deve segnare. Se avesse fatto almeno 6 o 7 gol adesso non si parlerebbe di Di Natale”.

Il colombiano è infortunato. Se non dovesse recuperare al meglio per gennaio, sarebbe giusto cercare un nuovo attaccante? “A me ha sempre fatto una grandissima impressione, ma se dovesse venire meno, penso che l’Udinese dovrebbe attivarsi perché al momento non ha altri che danno garanzie”.

Lei ha incontrato l’Udinese in estate e in campionato: che giocatore potrebbe emergere quest’anno? “L’anno scorso dissi Badu e Pereyra, adesso mi piace molto Heurtaux, che ha ampi margini di miglioramento”.

Si sta facendo notare anche Bruno Fernandes: “Lo avevamo trattato anche noi in estate, è un bel giocatore”.

Il Napoli fa spesso affari con l’Udinese. Ci sono giocatori dell’Udinese che potrebbero oggi interessare al Napoli? Si era parlato di Muriel: “Per le aspettative economiche dell’Udinese, al momento Muriel non è facilmente collocabile. Credo che il Napoli cerchi uomini in difesa, quindi potrebbe essere interessata di più a Danilo o Basta”.

A Napoli un’altra sfida difficile. L’ex Inler un’arma in più per il Napoli? “A Napoli ha vinto anche il Parma, quindi l’Udinese giustamente se la giocherà, anche se in trasferta faticano come noi. Non credo che Inler abbia rancore verso l’Udinese che l’ha lanciato, ma da ex ci terrà a fare bella figura. I problemi però li potranno creare anche altri mezzi ex come Behrami e Pandev, o le stelle Higuain e Callejon. Ma se gioca come a Torino, l’Udinese può sovvertire i pronostici”.

Redazione Sport.ilmediano.it (Fonte: Udineseblog)